Venerdì, 19 Aprile, 2019

Fca, Manley: anno straordinario Ma in Borsa il titolo fa -11%

Fca, utile in crescita nel 2018. Titolo sospeso a Piazza Affari Fca fa 5 miliardi di utili, ma il titolo crolla: Manley sbanda sui target
Esposti Saturniano | 10 Febbraio, 2019, 20:39

Fiat Chrysler chiude il 2018 con un utile netto di 3,632 miliardi, in crescita del 3% rispetto all'anno prima.

Nelle scorse ore, i vertici Fiat-Chrysler Automobiles hanno reso noti i risultati su scala globale del Gruppo: ricavi netti per 115,4 miliardi di euro (+4%), utile netto adjusted (compresa Magneti Marelli) pari a 5 miliardi di euro (+34%) ed utile netto in aumento del 3% (+41% a parità dei cambi di conversione), attestandosi a 3,6 miliardi di euro; ebit adjusted per il 2018 a quota 7,3 miliardi di euro (crescita, in questo caso, del 3%; +9% a parità dei cambi di conversione), e -6,3% di margine. Il titolo della casa automobilistica arriva a perdere oltre gli undici punti percentuali, abbandonando la soglia dei 15 euro per azione e dirigendosi a ridosso dei 13,50 euro.

Fca prevede per il 2019 ebit adjusted oltre 6,7 miliardi di euro con margine maggiore del 6,1%, entrambi piu' alti rispetto al 2018 (6,7 miliardi di euro con margine al 6,1%) e free cash flow industriale superiore a 1,5 miliardi di euro, più basso rispetto al 2018 per maggiori investimenti ed esborsi per penali e altri costi in relazione alla definizione delle pendenze in materia di emissioni sul diesel negli Usa (4,4 miliardi di euro nel 2018).

Nel 2018, spiega Fca, i ricavi netti sono stati di 115,41 miliardi, in aumento del 4% "con maggiori volumi, migliori prezzi e mix". Il gruppo automobilistico ha una liquidità netta industriale di 1,9 miliardi di euro, in miglioramento rispetto all'indebitamento netto industriale di 2,4 miliardi a fine 2017. Manley ha ricordato che la vendita di Magneti Marelli garantira' un futuro alla societa' e consentira' a Fca di distribuire il dividendo straordinario agli azionisti. Eppure il titolo del gruppo è letteralmente crollato in Borsa sotto il peso della delusione degli analisti, che si aspettavano altro dalle prospettive del gruppo e obiettivi ben più ambiziosi.

(Teleborsa) - 2018 da record per FCA. Debole anche Cnh (-3,3%), che sta per presentare i conti. Toyota ha abbassato le stime sulle vendite di veicoli e sugli utili dell'esercizio in corso che si chiuderà a marzo, mentre Daimler - dopo conti sotto le attese nel 2018 e un dividendo ridimensionato rispetto all'anno precedente - ha fornito una guidance 2019 che non ha troppo convinto gli operatori.

Altre Notizie