Domenica, 20 Ottobre, 2019

Sanremo 2019: Venditti emoziona, Virginia e Vanoni strappano risate

Sanremo, atto terzo: Baglioni accoglie Vanoni e Venditti Sanremo 2019, gli ospiti della terza serata di giovedì 7 febbraio: l’elenco completo, da Alessandra Amoroso a Ornella Vanoni
Deangelis Cassiopea | 09 Febbraio, 2019, 21:07

Il cantautore romano ha presentato la sua famosa canzone "Sotto il segno dei pesci", per celebrare l'album che porta quel titolo e che compie quarant'anni.

I due fanno ritorno sul palco e con l'accompagnamento di due pianoforti, uno bianco ed uno nero, emozionano il pubblico con il duetto sotto le note del celebre pezzo di Venditti, "Notte prima degli esami". Al via la gara, poi sketch di Bisio con il grammofono e spazio al primo ospite: Antonello Venditti. E chissà che con 'duetti' con Virginia Raffaele, che della Vanoni ha fatto una delle sue parodie più riuscite. Tutto. Almeno a giudicare l'effetto che big storici come Venditti, Raf e Tozzi hanno avuto nella terza serata del Festival di Sanremo.

Il riferimento a Pino Daniele è stato sottile ma significativo anche in questa esibizione: non sono in molti a sapere, infatti, che nei primi e famosissimi versi del brano si parla (anche) di lui.

Union Jack, ballerini in kilt con tanto di bombetta e ombrello: la terza serata del Festival parte con l'esecuzione live di Viva l'Inghilterra, superclassico di Claudio Baglioni. La conduttrice e attrice sarà Mia Martini nel film "Io sono Mia" in onda sulla Rai il 12 febbraio. E invece era una grandissima artista, una grande donna.

E poi la serata è valsa solo per lo sketch di Ornella Vanoni, 84 anni suonati, con la sua ormai imitatrice ufficiale Virginia Raffaele. "Momento migliore di questa edizione", "un festival di vecchi, poi è arrivata la Vanoni", "Ornella, illuminaci la strada", "una carezza meravigliosa, invidiabile", la acclamano gli utenti su Twitter. Recedi, stai zitta! Quando sei andata da Carlo Conti a fare la mia imitazione, ho passato un anno di inferno! E ancora: "Venditti e Baglioni insieme". Pare che in esso ci fosse anche la volontà di rispondere alle critiche che un tempo da parte di un certo tipo di pubblico politicizzato sul fatto di essersi "venduto al mercato".

Altre Notizie