Mercoledì, 21 Agosto, 2019

Mps torna in utile nel 2018: risultato a 279 milioni

MPS nell'esercizio 2018 torna l'utile e si azzera la perdita record del 2017 Shutterstock
Esposti Saturniano | 09 Febbraio, 2019, 17:09

Il rosso registrato negli ultimi 3 mesi dell'anno non è riuscito ad oscurare le buone performance dell'esercizio che si è chiuso finalmente in utile dopo la maxi perdita di oltre 3 miliardi di euro registrata nell'esercizio 2017. "Non prevediamo nessun impatto significativo sul periodo del piano di ristrutturazione - ha detto il cfo di Mps, Andrea Rovellini - anche se permane una incertezza sulla realizzazione dei requisiti patrimoniali a partire dal 2022". Nel caso vengano confermate le stime, Montepaschi chiuderebbe quindi l'anno in crescita, dopo aver archiviato il 2017 con una perdita di 3,5 miliardi di euro. I ricavi complessivi sono scesi del 18,3% a quota 3,29 miliardi di euro, mentre il margine di interesse è diminuito del 2,5% a €1,74 miliardi. Le commissioni nette al 31 dicembre 2018, pari a 1.523 milioni di euro, registrano un calo del 3,4%.

Pertanto, il risultato operativo lordo del Gruppo risulta pari a 937 milioni di euro (1.483 milioni di euro quello relativo al 31 dicembre 2017). In flessione anche i crediti deteriorati lordi, che al 31 dicembre sono risultati pari a 16,8 miliardi di euro, 26,1 miliardi in meno rispetto a fine dicembre 2017 e di 2,7 miliardi rispetto al 30 settembre. Positivo, invece, l'andamento dei crediti deteriorati netti, che a fine 2018 erano 7,9 miliardi di euro, in flessione di 6,9 miliardi rispetto al dicembre 2017 e di 600 milioni rispetto a settembre. Il patrimonio netto del Gruppo e di pertinenza di terzi risulta pari a circa 9,0 mld di euro in calo di 1,4 mld di euro rispetto ai livelli di fine dicembre 2017, mentre per quanto riguarda i coefficienti patrimoniali, al 31 dicembre 2018 il Common Equity Tier 1 Ratio si è attestato al 13,7% (rispetto al 14,8% di fine 2017) ed il Total Capital Ratio è risultato pari a 15,2%, che si confronta con il valore del 15,0% registrato a fine dicembre 2017.

Altre Notizie