Sabato, 16 Febbraio, 2019

Su Padre Dall’Oglio intervenga il Copasir, lettera a Guerini

ASSOCIATED PRESS ASSOCIATED PRESS
Evangelisti Maggiorino | 09 Febbraio, 2019, 14:37

Oggetto dei negoziati, secondo il quotidiano, sarebbero oltre al religioso Dall'Oglio, 64 anni, il giornalista britannico John Cantlie, 49, e un'infermiera della Croce Rossa dalla Nuova Zelanda.

Padre Paolo Dall'Oglio - il gesuita rapito il 29 luglio del 2013 mentre si trovava a Raqqa, in Siria - sarebbe vivo.

"L'esercito americano, i partner della coalizione e le forze siriane democratiche hanno liberato virtualmente tutti i territori nelle mani dell'Isis in Siria e in Iraq - ha detto il presidente - L'annuncio ufficiale dovrebbe arrivare a breve e probabilmente la prossima settimana riavremo il controllo sul 100% dei due Paesi". Anche dal Vaticano non arrivano conferme alla notizia diffusa dal quotidiano britannico. Così il direttore della Sala stampa vaticana, Alessandro Gisotti, risponde alla richiesta di commentare le notizie sulla possibilità che il gesuita romano rapito in Siria nel 2013 sia ancora vivo e ostaggio dell'Isis. E allora? Allora l'Isis userebbe i tre ostaggi come scudi umani e chi deve completare la missione di catturare il sedicente potrebbe non aver piacere che si sappia a quale rischio per vite occidentali lo starebbe facendo.

E' tutto pronto per lanciare "l'offensiva finale" contro quel che resta dei jihadisti dello Stato islamico (Isis) in Siria rinchiusi ormai in un fazzoletto di terra in una zona desertica nei pressi dei confini con l'Iraq.

"Manteniamo il riserbo, ma posso dire che l'Italia non ha mai lasciato indietro nessuno e ha sempre seguito ogni caso con il massimo scrupolo e la massima attenzione" ha commentato il sottosegretario agli Esteri, Guglielmo Picchi (Lega), in un'intervista a InBlu Radio, il network delle radio cattoliche della Cei. "Non abbiamo riscontri", rispondono all'Ansa fonti qualificate. Il nunzio apostolico in Siria, il cardinale Mario Zenari, ha invitato tutti a prendere "con cautela" la notizia diffusa dal giornale britannico ma tenendo aperto uno spiraglio di speranza: "Non è da escluderla".

Altre Notizie