Mercoledì, 20 Febbraio, 2019

Addio al grande attore inglese Albert Finney

È morto l’attore Albert Finney È morto Albert Finney, da 'Servo di scena' a 'Big Fish' di Tim Burton
Deangelis Cassiopea | 09 Febbraio, 2019, 12:53

Vi riportiamo una notizia trapelata online appena pochi secondi fa: Albert Finney, leggendario attore britannico cinematografico e teatrale, si è spento all'età di 82 anni. Ha vinto tre Golden Globe (per Tom Jones, La più bella storia di Dickens e Guerra imminente). Nel 2006 Ridley Scott lo diresse nel suo film "Un'ottima annata", e nel 2007 ottenne un ruolo anche in "Onora il padre e la madre".

Al momento non sono state rilasciate dichiarazioni dai parte dei familiari, ma sappiamo che l'attore è morto a causa di una tanto breve quanto improvvisa malattia non meglio specificata.

Nato a Salford, il 9 maggio 1936, Finney si era diplomato alla Royal Academy of Dramatic Arts.

Sabato sera domenica mattina di Karel Reisz. Il passaggio al cinema, invece, arriva all'inizio degli anni '60, e anche lì la fama giunge quasi subito grazie a Tom Jones di Tony Richardson (1963), che viene insignito di 4 premi Oscar tra cui Miglior Film e Miglior Regia.

In cinquant'anni di carriera ha lavorato con alcuni dei maggiori registi ottenendo, tra l'altro, cinque candidature agli Oscar - nel 1964 per Tom Jones, nel 1975 per Assassinio sull'Orient Express, nel 1984 per Il servo di scena, nel 1985 per Sotto il vulcano come attore protagonista e nel 2001 per Erin Brockovich come non protagonista - la Coppa Volpi alla Mostra del cinema di Venezia per la migliore interpretazione maschile per Tom Jones e l'Orso d'Argento al Festival di Berlino per il miglior attore per Il servo di scena. La sua ultima apparizione sul grande schermo è nel film di 007, "Skyfall".

Altre Notizie