Venerdì, 26 Aprile, 2019

Trump, falco Malpass alla Banca Mondiale

Trump vuole “riprendersi” la World Bank e candida Malpass David Malpass
Evangelisti Maggiorino | 08 Febbraio, 2019, 23:09

La Casa Bianca ha ufficialmente nominato David Malpass come candidato alla presidenza della Banca mondiale, un posto tradizionalmente affidato a uno statunitense. E le polemiche sono immediate.

Nella scelta di Malpass - uno degli uomini chiave nelle trattative fra Washington e Pechino - i critici vedono proprio un nuovo 'capitolo' nella guerra commerciale fra Stati Uniti e Cina che Donald Trump sta giocando. In precedenza è stato capo economista a Bear Stearns, vice segretario al ministero del Tesoro durante la presidenza di Ronald Reagan e vice segretario di Stato con George H.W. Bush. Gli Usa sono azionisti di maggioranza della Banca Mondiale e per tradizione scelgono il presidente. "Lui non ha nessuno di questi requisiti", afferma l'ex rappresentante americana al board della Banca Mondiale, Karen Mathiasen. Poi ha lavorato in due amministrazioni americane, occupandosi di mercati emergenti e di America Latina.

La nomina di Malpass dovrà ora essere approvata dal consiglio della Banca, composto da 12 membri.

Altre Notizie