Mercoledì, 20 Febbraio, 2019

F1, Red Bull marca Mercedes e annuncia il lancio della RB15

F1 | Webber “La Red Bull aveva bisogno del cambio con Honda” Max Verstappen inizia col botto, almeno a parole, il 2019, parlando in modo ottimistico della Red Bull, ...
Cacciopini Corbiniano | 08 Febbraio, 2019, 02:23

Stemperato il blu che ha accompagnato i primi anni in Formula 1, il colore predominante adesso sarà il bianco accompagnato dai due tori della Red Bull che campeggiano ai lati della visiera.

Un mood ottimista, positivo, frutto forse della nuova partnership con Honda, ancora tutta da scoprire, che potrebbe però avere un enorme potenziale, tale da permettere al team anglo-austriaco di tornare al successo in breve tempo.

"E' un nuovo inizio e tutti sono molto motivati".

Il 13 febbraio la Red Bull svelerà la sua livrea per il 2019. Stessa data scelta da Mercedes per il debutto della sua W10, un'ideale marcatura stretta che sarà difficilissimo per il team di Milton Keynes riuscire a esercitare, in pista, per l'intero mondiale, viste le incognite circondano la power unit Honda sul piano dell'incremento delle prestazioni legato a sufficienti garanzie di tenuta.

"Ma ovviamente non possiamo sapere cosa stanno facendo le altre squadre". "Nel gruppo c'è molta energia positiva e voglia di vincere. Credo che ora la cosa funzioni da entrambe le parti, sia per il team che per il fornitore del motore".

Le sue vittorie sono state due, ma non si è nascosto dicendo che uno degli obiettivi della Honda è anche quello di cercare di migliorare questo numero. "E se sarà così, potremo lottare anche per il Mondiale". "Proveremo a vincere quante più gare possibili e se sarà il caso punteremo anche al titolo".

Altre Notizie