Lunedi, 25 Marzo, 2019

Bruxelles avverte l'Italia sulla Tav: "Con ritardi fondi a rischio"

Tav l'Unione Europea Tav, l'Unione Europea: "A rischio i nostri fondi se ritarda, l'analisi costi-benefici non è stata chiesta da noi"
Esposti Saturniano | 05 Febbraio, 2019, 18:53

Secondo il sottosegretario pentasellato alla presidenza del Consiglio, Simone Valente, grazie alla Tav nel tragitto Torino-Lione si risparmierebbero solo un minuto e 20 secondi. "Non possiamo escludere che, in caso di ritardi prolungati" dei lavori della Tav Torino-Lione, "dovremo chiedere all'Italia di restituire i contributi già versati" dall'Ue per cofinanziare l'opera, afferma un portavoce della Commissione Europea. L'Italia rischia di dover rimborsare circa 500 milioni di euro, ma il conto potrebbe salire ulteriormente e avvicinarsi a 1,2 miliardi, se si tiene conto delle risorse nel bilancio Ue ancora disponibili per la Tav fino al 2020 e che verrebbero dunque riviste o cancellate.

"L'Analisi costi benefici sulla Tav è stata decisa da un Governo sovrano che vuole spendere al meglio i fondi pubblici". E sono convinto che gli imprenditori torinesi e piemontesi, quella la vedono come una super Tav, non un buco nella montagna che nasce per trasportare persone e diventa trasporto merci, perché hanno visto che né le persone né le merci ci passeranno mai di lì. L'Ue stia tranquilla: "tra pochi giorni avrà, come da accordi, tutta la documentazione", ha replicato a stretto giro, su Twitter, il ministro Danilo Toninelli. Perché 'chissenefrega' di andare a Lione, lasciatemelo dire. Contrariamente a quanto hanno continuato a raccontare Toninelli e gli altri ministri pentastellati, il tira e molla tra Lega e Movimento Stelle arrecherà gravi danni per il Paese. "La attuale analisi costi-benefici" su cui lavora il governo italiano "non è stata richiesta dalla Commissione", ha ricordato il portavoce, aggiungendo che già era stato presentato nel 2015 un documento congiunto firmato da Italia e Francia, valutato positivamente dal board della Cef per l'attribuzione dei fondi. "Dobbiamo stare attenti ai ritardi che già ci sono a causa della sospensione degli appalti", ha aggiunto.

Altre Notizie