Mercoledì, 24 Aprile, 2019

La Fed mantiene i tassi invariati, conferma politica paziente

Come la Fed ha cambiato strategia sui tassi di interesse La Fed mantiene i tassi invariati, conferma politica paziente
Esposti Saturniano | 02 Febbraio, 2019, 11:37

Il presidente della Federal Reserve, Jerome Powell, ha spiegato che è necessario essere "pazienti" aspettando un consolidamento della congiuntura - che resta favorevole, ma in equilibrio delicato - prima di riprendere la strada che nel 2018 aveva portato a quattro ritocchi al rialzo (nelle dichiarazioni di ieri non ci sono segnali a proposito di ulteriori aumenti graduali). Il numero uno della Banca centrale americana ha assicurato che l'economia statunitense è ancora in salute e continuerà a crescere con un ritmo solido anche nel 2019, anche se meno del 2018.

TOKYO ha chiuso in rosso dello 0,52% spinta al ribasso dall'attesa per le decisioni della banca centrale americana, e in vista di risultati dal passaggio a un livello più alto del confronto fra Usa e Cina sulle politiche commerciali. Powell ha infatti sostenuto che la paralisi del governo potrà impattare sul Pil del primo trimestre. E' quanto afferma Edoardo Fusco Femiano, market analyst di eToro, che prosegue: "Il FOMC sarà molto più "data dependent" rispetto al recente passato". La Fed sarà "paziente" nel decidere i futuri rialzi dei tassi di interesse. La banca centrale americana, inoltre, è pronta ad aggiustare il processo di normalizzazione del bilancio, a seconda delle necessità, esploso a 4.500 miliardi di dollari con le misure straordinarie varate durante la crisi. "Lasceremo che siano questi a chiarire la situazione".

La Fed era chiamata a fornire una guidance futura e ciòè avvenuto con l'esplicito riferimento alla "pazienza" nella definizione delle scelte future di politica monetaria e al "supporto" all'economia per il raggiungimento degli obiettivi di inflazione e occupazione.

Altre Notizie