Domenica, 20 Ottobre, 2019

Juve, Allegri teme la sfida secca "Atalanta fisicamente al nostro livello"

Chiellini Infortunio Bonucci, il comunicato della Juve: "Trauma distorsivo alla caviglia destra"
Cacciopini Corbiniano | 29 Gennaio, 2019, 14:54

È anche vero che la stagione qui è molto più lunga perché il Real ha iniziato a giocare a dicembre, quando era a venti punti dal Barcellona. Gioco. Siamo stato fortunati finora. Si accettano gli imprevisti e si va avanti. La Champions come gli altri trofei è un obiettivo da portare a casa. Cristiano sta facendo un'ottima annata a livello di dati fisici, oltre che di gol.

Archiviata la vittoria in rimonta contro la Lazio, la Juventus vuole confermare il proprio ruolo da schiacciasassi in Italia affrontando nei quarti di finale di Coppa Italia l'Atalanta di Gasperini. Per fortuna l'infortunio di Bonucci è meno grave del previsto. Buone notizie per Allegri dal difensore infortunatosi alla caviglia domenica all'Olimpico con la Lazio: "Non si può stare con otto centrali per paura che qualcuno si faccia male - ha spiegato il tecnico bianconero -". Abbiamo quattro centrali, Benatia è stato ufficializzato che è andato via, Caceres stanno ultimando il trasferimento e se tutto va bene domani ci sarà. Superati gli ultimi ostacoli burocratici, la sua cessione sarà ufficializzata. "Eventualmente ci sarebbe anche De Sciglio in grado di fare il centrale". Dovrò fare scelte anche in vista di sabato. Poi se saremo bravi e fortunati andremo avanti. È molto presto per dare delle indicazioni definitive: ma, dalle nostre informazioni, Bonucci è al momento a rischio per la trasferta di Madrid contro l'Atletico del 20 febbraio prossimo. Anche perché non possiamo sapere quello che succede. Ci sarà più pressione e quelle partite le vince chi fa meno errori. "Per i nostri avversari sarà una serata importante, ma noi dobbiamo guardare noi stessi, per conquistare la semifinale e provare a giocare la quinta finale consecutiva", ha concluso Allegri. Il campionato è diverso perché ne puoi anche sbagliare una. Poi speriamo che questo sia l'anno buono, ma io me lo auguravo anche il primo anno, quando sono arrivato.

L'IMPORTANZA DELLA PANCHINA - "Panchina più forte di sempre e difficoltà nella gestione di tanti campioni?" Tra l'altro c'è qualcuno che ha bisogno di rifiatare, o qualche problema.

Altre Notizie