Mercoledì, 20 Febbraio, 2019

Africa dei Toto suonerà all'infinito nel deserto

“Africa” dei Toto verrà riprodotta in loop per l'eternità nel deserto della Namibia Nel deserto della Namibia un'installazione trasmetterà "Africa" dei Toto per sempre
Deangelis Cassiopea | 17 Gennaio, 2019, 12:39

Ora Africa dei Toto ha un suo proprio altare, che la manderà in loop proprio in Africa, nel deserto del Namib. Secondo quanto riferito da NPR, organizzazione indipendente no-profit che comprende oltre 900 stazioni radiofoniche americane, il progetto è opera dell'artista tedesco Max Siedentopf e porta il nome di "Toto Forever", di per sé sufficiente a spiegare le caratteristiche dell'installazione, che con i suoi sei altoparlanti, un lettore MP3 e il contributo dell'energia solare riprodurrà la canzone, spiega Siedentopf, "per l'eternità". Oggi lavora tra Berlino, Los Angeles e Amsterdam, facendo base a Londra: "L'installazione sonora - ha spiegato online - consiste in 6 speaker collegati a un lettore mp3 che ha all'interno una sola canzone, "Africa" dei Toto".

Siedentopf è tedesco ma di adozione perché nato a Windhoek, in Namibia, la città in cui è cresciuto.

TOTO nel 1982

Da alcuni giorni, dunque, il brano viene riprodotto ininterrottamente nel bel mezzo del deserto - Siedentopf, per evitare che qualcuno rubasse l'attrezzatura, non ha specificato esattamente dove si trova. Tanto dovrebbe bastare a riprodurre i Toto per l'eternità.

La canzone "Africa", disco di platino 4 volte, fa la sua prima comparsa nel lontano 1982 ed è contenuta nell'album "Toto IV". La canzone, composta dal tastierista del gruppo David Paich, ci mise un po' a fare breccia e a diventare il successo planetario che poi è diventato: raggiunse la vetta della Billboard Hot 100 in America, infatti, solo nel febbraio 1983 per poi spiccare il volo verso la notorietà di massa in tutto il globo. "Il deserto della Namibia, che coi suoi 55 milioni di anni è il più antico del mondo, mi sembra perfetto". Per scongiurare l'intervento umano che potrebbe rubare o danneggiare l'opera, Sidentopf ha deciso di tenere segreta lo posizione esatta della sua installazione.

Altre Notizie