Lunedi, 21 Gennaio, 2019

Aggressione a Bettarini, Niccolò chiede 1 milione di risarcimento

Simona Ventura, le prime foto con il nuovo compagno Bettarini su Simona Ventura e la rottura con Carraro: “L’avevo previsto”
Deangelis Cassiopea | 12 Gennaio, 2019, 20:38

E' la richiesta avanzata, tramite il legale Alessandra Calabrò, da Niccolò Bettarini, figlio di Stefano Bettarini e Simona Ventura, ai quattro imputati per tentato omicidio nel processo abbreviato, sull'aggressione del 20enne con calci, pugni e coltellate l'1 luglio scorso, fuori da una discoteca milanese. In aula di tribunale Bettarini ha chiesto un maxi risarcimento per l'aggressione ma l'avvocato ha chiarito che si tratta di una "richiesta simbolica": la famiglia non intende infatti esercitare alcuna azione di risarcimento, rinunciando così alla richiesta.

Domani ci saranno gli interventi dei difensori degli arrestati, per i quali il pm Elio Ramondini ha chiesto condanne a dieci anni, e salvo rinvii ad altra data potrebbe arrivare la sentenza. Il pm, tra l'altro, ha anche contestato agli imputati l'aggravante di aver "agito per motivi abietti (in quanto discriminatori) e futili" per quella minaccia ("sei il figlio di Bettarini, ti ammazziamo") che lo stesso Niccolò sentì quel mattino, dopo la notte passata all'Old Fashion. I fatti sono noti.

Gli aggressori, che non volevano semplicemente ferire Bettarini, ma avrebbero voluto fare di molto peggio, sono stati tutti individuati e fermati. "Quello che conta e' che venga riconosciuta la responsabilita' degli imputati". "Ora sto bene e credo nella giustizia, sono nel momento in cui mi dico 'fatto 30, facciamo 31', nel senso che non bisogna cedere, ma andare avanti non perché questa cosa è successa a me, ma perchéqueste cose possono succedere a chiunque". In particolare Perlino ha proposto di riqualificare l'imputazione in lesioni aggravate e in subordine di concedere al suo assistito le attenuanti generiche e quella del "reato diverso da quello voluto". Più una presa di posizione per dimostrare che la giustizia può prevalere, che una richiesta di denaro effettiva.

Altre Notizie