Lunedi, 21 Gennaio, 2019

Bambina suicida in Messico, è morta impiccata lasciando una lettera

Messico, bimba di 10 anni si impicca. Lettera alla madre: “Volevi che non fossi mai nata, ora sarai felice” Bambina suicida scrive alla madre: “Volevi non fossi mai nata, è il mio regalo”
Evangelisti Maggiorino | 12 Gennaio, 2019, 18:42

Si tratta della storia di una ragazzina di soli 10 anni, della quale non è stato diffuso il nome. Nel giorno di questa festa popolare, ovvero il 6 gennaio, le famiglie messicane si scambiano doni, Evelyn Nicole N. ne ha fatto a sua madre uno terribilmente doloroso e irreparabile: si è tolta la vita con una corda al collo. La piccola ha lasciato una lettera per spiegare i motivi del suo gesto alla mamma, che l'accusava di essere la causa per cui il padre era andato via di casa.

Fonti internazionali riconducono un immagine alla tragedia della bambina suicida in Messico: è un foglio scritto a penna dove (dalla foto) si riconosce solo fa parola feliz, cioè felice, eppure, stando a quanto la stessa stampa riporta del contenuto della lettera, nulla è felice in questa vicenda.

La piccola ha concluso la lancinante lettera scrivendo che il suo dono renderà felice la mamma che ripeteva sovente come sarebbe stato meglio se non fosse mai nata: l'immenso amore della bimba tracima nelle parole d'affetto finali, ove la sua morte è vista come il dono più lieto.

Voglio chiedere a mia madre di essere calma, di non lavorare molto, il regalo migliore che posso chiedere è la sua felicità, spero che un giorno ti ricorderai di me e, in cielo, finalmente mi abbraccerai. Tu me lo hai sempre detto, 'vorrei che non fossi mai nata'. Le conferme sulle cause del decesso però sono già arrivate: la bambina è morta per strangolamento da impiccagione.

Penso che il miglior regalo per i Re Magi sia se mi uccido.

Altre Notizie