Mercoledì, 21 Agosto, 2019

Fattura elettronica: nuove modalità per pagare il bollo

Fattura elettronica: novità per migliaia di imprese agricole trevigiane Fatturazione elettronica, come sta andando dopo l'avvio? Numeri e previsioni
Esposti Saturniano | 12 Gennaio, 2019, 10:59

Se svolgo attività di commercio al dettaglio e un cliente mi chiede la fattura al posto della ricevuta o dello scontrino fiscale, devo rilasciare qualche documento nell'immediato? Le fatture di acquisto datate 2018 posso farle ancora su carta?

Cosa cambia per i cittadini senza partita Iva?

Le risposte ai dubbi degli operatori e dei cittadini - Come prevede la normativa, l'operatore Iva è obbligato ad emettere la fattura elettronica anche nei rapporti con i privati consumatori finali (B2C) e a consegnare agli stessi una copia in formato cartaceo o elettronico.

L'obbligo di fatturazione elettronica è regolarmente entrato in vigore il primo gennaio 2019 e ad oggi "il sistema ha gestito 8,1 milioni di fatture con un tasso di scarto del 7,3%, mentre era sopra il 30% nella prima fase di fatturazione elettronica", come ha detto il ministro Tria al question time della Camera. Si tratta della facilitazione prevista fino al prossimo mese di luglio che consente di inviare la fattura entro il 16 del mese successivo all'emissione senza l'applicazione di sanzioni.

La registrazione assicura quindi la corretta ricezione dei documenti fiscali elettronici e permette al titolare di Partita IVA di indicare un indirizzo telematico di riferimento per ricevere tutte le fatture sulla Web App, a prescindere dalle indicazioni riportare sul file fattura.

Nuove funzioni per la piattaforma "Fatture e corrispettivi" - Si arricchiscono ancora i servizi della piattaforma "Fatture e corrispettivi". Per farlo è possibile caricare un file con la lista dei soggetti che si desidera controllare oppure generarne uno attraverso un procedimento online guidato.

Lamentele anche dall'Associazione dei commercialisti: "Ci risultano segnalazioni di utenti - ha spiegato il presidente Marco Cuchel -che, collegandosi al portale Fatture e corrispettivi dell'Agenzia delle Entrate, visualizzano il messaggio "Il sistema non è al momento disponibile, ci scusiamo per l'inconveniente e si prega di riprovare più tardi".

Entro la prima metà di febbraio saranno emesse tutte le fatture per chi ha scelto per la liquidazione mensile dell'Iva, e si temono inefficienze.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con le notizie di ImpresaCity.it iscriviti alla nostra Newsletter gratuita.

Altre Notizie