Martedì, 20 Agosto, 2019

Saldo e stralcio, via alle domande: maxi-condono cartelle, ma occhio all'Isee

Saldo e stralcio, via alle domande: maxi-condono cartelle, ma occhio all'Isee Fisco, al via le domande per il saldo e stralcio delle cartelle. Serve Isee sotto i 20mila euro e si paga tra…
Esposti Saturniano | 11 Gennaio, 2019, 15:17

Bisogna poi riportare gli estremi della Dichiarazione Sostituiva Unica (Dsu) ai fini Isee, segnalando l'Isee del proprio nucleo familiare.

Al saldo e stralcio, come detto, può aderire chi si trova in situazione di grave e comprovata difficoltà economica. Chi ha un Isee non superiore a 8.500 euro verserà il 16% dell'importo dovuto a titolo di capitale e interessi; chi ha un Isee da 8.500 fino a 12.500 euro verserà il 20% del dovuto, mentre con un Isee tra 12.500 e 20 mila euro si estinguerà il debito fiscale con il 35% del dovuto.

Secondo la legge questa condizione corrisponde "a persone fisiche con Isee del nucleo familiare non superiore a 20 mila euro, oppure per le quali, alla data di presentazione della dichiarazione di adesione, risulti già aperta la procedura di liquidazione prevista dalla cosiddetta legge sul sovra indebitamento".

CHI PUÒ ADERIRE - Solo le persone fisiche che abbiano un Isee inferiore a 20mila euro per i debiti affidati all'agente della riscossione tra il 1° gennaio 2000 e il 31 dicembre 2017.

SANABILI IMPOSTE E CONTRIBUTI - E' possibile regolarizzare l'omesso versamento di imposte relative alle dichiarazioni di redditi o ai contributi dovuti dagli iscritti alle casse professionali o alle gestioni previdenziali dei lavoratori autonomi Inps.

Sono escluse dalla sanatoria le somme relative a debiti maturati a seguito di accertamento.

Il modello Sa - St deve essere presentato entro il 30 aprile 2019 tramite posta elettronica certificata (Pec), insieme alla copia del documento di identità e alla documentazione allegata, alla casella Pec della Direzione Regionale dell'Agenzia delle entrate-Riscossione di riferimento (l'elenco delle Pec è pubblicato nel modello e sul sito di Agenzia delle entrate-Riscossione), oppure consegnato agli sportelli dell'Agenzia delle entrate-Riscossione. Rientrano nell'agevolazione anche i contribuenti che, nel rispetto dei requisiti in termini di Isee e per le sole tipologie di debiti previste dalla legge, hanno aderito alle precedenti "rottamazioni delle cartelle" previste dal DL n. 193/2016 e dal DL n. 148/2017 e non hanno perfezionato integralmente e tempestivamente i pagamenti delle somme dovute.

Chi aderisce al saldo e stralcio non pagherà né interessi né sanzioni, ma solamente una percentuale di quanto dovuto calcolata sulla base della situazione economica del contribuente. Per coloro che rientrano nella procedura di liquidazione per sovraindebitamento la percentuale di pagamento è del 10%.

Il modello "SA-ST" ("saldo e stralcio") deve essere presentato entro il 30 aprile 2019 ed è disponibile, oltre che su sito dell'Agenzia, anche in tutti gli sportelli di Agenzia delle entrate-Riscossione.

L'obbligo di allegare il modello ISEE alla domanda di saldo e stralcio delle cartelle è una delle indicazioni contenute all'interno del modulo SA-ST pubblicato dall'Agenzia delle Entrate Riscossione lo scorso 7 gennaio 2019. Nel modello vanno riportati i dati dell'Isee e quelli del decreto relativo alla procedura di liquidazione da sovraindebitamento.

La prima di tali rate, di ammontare pari al 30 per cento delle predette somme, scade il 30 novembre 2019; il restante 70 per cento è ripartito nelle rate successive, ciascuna di pari importo, scadenti il 31 luglio e il 30 novembre di ciascun anno a decorrere dal 2020. Occorre ricordare che per il pagamento rateale verranno caricati interessi pari al 2% annuo. Chi aderisce al saldo e stralcio può decidere se pagare in un'unica soluzione l'importo dovuto entro il 30 novembre 2019 oppure in cinque rate: il 35% della somma va versato entro il 30 novembre 2019, il 20% entro il 31 marzo 2020, il 15% entro il 31 luglio 2020, il 15% entro il 31 marzo 2021 e l'ultimo 15% entro il 31 luglio 2021.

Altre Notizie