Martedì, 26 Marzo, 2019

Migranti: barca con 51 persone a bordo approda nel Crotonese

Odissea Sea Watch Serve porto sicuro ora Non è ancora chiaro cosa intenda fare il governo con i migranti sbarcati a Malta
Evangelisti Maggiorino | 11 Gennaio, 2019, 08:05

La barca si è incagliata a pochi metri dalla spiaggia nei pressi di un hotel.

L'imbarcazione si è capovolta e le urla delle persone a bordo hanno svegliato alcuni residenti di Torre Melissa, sulla costa jonica. A bordo della barca a vela viaggiavano anche sei donne e quattro bambini, tra i quali un neonato. L'hotel ha poi messo a disposizione la sua struttura per soccorrere le persone e permettere loro di potersi asciugare e cambiarsi usando stufe, phon e coperte. I profughi, di etnia curda, sono stati trasferiti in un hotel della zona per rifocillarsi e asciugarsi e saranno portati nel centro di accoglienza per richiedenti asilo di Isola Capo Rizzuto.

Al termine dell'incontro di mercoledì sera - quello in cui è stato deciso l'arrivo di una decina di migranti da affidare alla Chiesa Valdese - i partiti hanno diffuso due versioni un po' diverse: per il M5S, secondo quanto detto da Di Maio a Radio anch'io, l'accoglienza dei migranti a bordo della Sea Watch 3 e Sea Eye non sarebbe vincolata a una qualche intesa raggiunta da Conte e il commissario europeo Avramopoulos sul "ricollocamento" dei migranti precedentemente sbarcati in Italia; per la Lega, dice invece Matteo Salvini su Twitter, il primo punto sarà applicabile solo dopo la buona riuscita del secondo. I presunti scafisti verranno processati per direttissima nel pomeriggio per favoreggiamento all'immigrazione clandestina. Fra i primi a raggiungere il posto il sindaco di Melissa, Gino Murgi, che si e' prodigato con alcuni cittadini nei soccorsi. Con sé avevano strumentazione per navigare e del denaro. Di fronte a situazioni come questa emerge l'umanità che si ha dentro. È stata un'esperienza bruttissima vedere tutta quella sofferenza, la disperazione, bambini di uno o due anni nell'acqua, le mamme e i papà che urlavano chiedendo aiuto. "Ma allo stesso tempo è stata una pagina di grande umanità quella scritta dai miei concittadini, e da tutti i rappresentanti istituzionali". Ma tutti, qui, si sono prodigati al massimo.

Altre Notizie