Domenica, 18 Agosto, 2019

"Non sono figli miei", uomo scopre la tremenda verità dopo 20 anni

Gb a 55 anni scopre di non essere fertile. Ma ha tre figli non sono suoi Scopre dopo 20 anni che i tre figli non sono suoi: il «tradimento biblico» che fa riflettere la Gran Bretagna
Evangelisti Maggiorino | 09 Gennaio, 2019, 20:47

Kate, la moglie di Mason - in realtà ex perché avevano divorziato nel 2008 per motivi diversi da questo - ha rivelato al marito di aver avuto una relazione negli anni '90 mentre erano sposati. L'ex compagna dell'uomo si rifiuta ancora di rivelare il nome del padre biologico dei loro figli. Non sai cosa è reale e cosa no: "è come se vivessi nel film Matrix".

Richard Mason ha fatto causa per frode alla ex moglie, chiedendole indietro i 4 milioni che la donna aveva ottenuto dopo il divorzio. La donna, però, ha patteggiato il pagamento di 250 mila sterline, garantendosi la possibilità di mantenere segreta l'identità dell'amante. Quel che mi è successo è una cosa tremenda, che ti strappa via tutte le certezze nelle quali hai creduto per una vita intera.

Dopo la scoperta Mason ha deciso di allontanarsi dai tre ragazzi: "Seguo su Facebook cosa fanno e mi si spezza il cuore perché ho visto che il più grande si è laureato, ma non sono stato invitato".

Perché è qui che si inseriscono gli interrogativi. Quest'ultima ha dichiarato che i suoi kit sono stati il prodotto più venduto tramite Amazon durante il Cyber Monday per il secondo anno consecutivo. Proprio lui che di figli fino a poco prima credeva di averne addirittura tre. "Il commercio presuppone una richiesta: la gente sente il bisogno di questi test", spiega Antonio Cerasa, psicologo ricercatore del CNR e neuroscienziato. Un esame del Dna richiede tecnologie avanzate, capaci di ridurre al minimo la probabilità di errore. Ma i tre giovani non vogliono saperne di conoscere il loro padre biologico e, nonostante la rottura, continuano a considerare Richard il loro vero genitore. "Tutto ciò mi è stato rubato nel modo più brutale possibile". Si tratta di un processo decisionale in cui ci affidiamo ad una persona esterna, come un genitore, un insegnante, gli amici, il partner, per il soddisfacimento di un bisogno.

È stata la vittima a lanciare l'allarme e a telefonare ai militari, a cui ha raccontato di essere stata aggredita dal marito mentre si trovava sotto l'abitazione della madre di lei. Che può sentire il bisogno di un riscontro scientifico per sentirsi davvero tale.

Altre Notizie