Martedì, 20 Agosto, 2019

Banca Mondiale: "La crescita rallenta, crescono i rischi"

Banca Mondiale il presidente Kim annuncia dimissioni a sorpresa Jim Yong Kim, il presidente della Banca Mondiale, ha annunciato che si dimetterà a fine mese
Evangelisti Maggiorino | 09 Gennaio, 2019, 20:44

Per una tradizione non scritta il dirigente della Banca Mondiale è un americano: è cosi da quanto l'istituto è stato fondato. Ma date le tensioni intorno alle ultime nomine è possibile che la nomina si traduca in uno scontro frontale fra l'amministrazione e i paesi emergenti, che reclamano da anni un maggior peso all'interno della Banca Mondiale e chiedono di essere ascoltati.

Dimissioni a sorpresa per il numero uno della Banca Mondiale, Jim Yong Kim. A meno di una vera e propria rivolta, non da escludere del tutto, quindi anche il candidato di Trump dovrebbe farcela.

La Banca Mondiale, ha detto Kim sarà riuscito Feb. 1, su base provvisoria, da Kristalina Georgieva, il suo amministratore delegato e del comitato esecutivo della banca sarebbe di avviare immediatamente il processo per la selezione di un successore permanente per Kim. Kim potrebbe - secondo il Wall Street Journal - assumere un incarico in una società attiva nel settore degli investimenti per le infrastrutture.

Dal momento che la creazione della Banca Mondiale alla fine della seconda Guerra Mondiale, i suoi leader sono stati gli Americani.

Durante il suo mandato Kim è però stato soprattutto criticato.

Altre Notizie