Martedì, 20 Agosto, 2019

La manovra arriva in aula alla Camera

Sit-in del Pd a Montecitorio, i dem intonano Manovra, Forza Italia protesta in aula. Sui gilet azzurri la scritta "Basta tasse"
Esposti Saturniano | 30 Dicembre, 2018, 02:05

"Ripudiamo lo scontro fisico in Aula, ma siamo nervosi perché alcuni nella maggioranza pensano che il consenso dei cittadini è una dittatura della maggioranza", ha detto il deputato Pd Emanuele Fiano al sit-in. Uno strano modo di ripudiare lo scontro fisico.

Il 28 dicembre il governo ha deciso di porre la questione di fiducia anche alla Camera, dopo aver ottenuto l'ok al maxiemendamento sostitutivo della legge di stabilità al Senato tra le polemiche dell'opposizione, scese in piazza a protestare. Tra i militanti in piazza l'altro candidato Dario Corallo. "Bella ciao" e "onestà, dove sta" alcuni dei cori intonati dalla piazza. I sonnacchiosi pensionati, forse complice la giornata di sole, si sono riscoperti descamisados: "Dovete tornare nelle strade", "Torniamo a San Giovanni", "Dovete svegliarvi", e "Unità" sono state le invocazioni più frequenti. "Grazie per essere qui, siamo lì dentro per rappresentare tutti voi". "Siamo di fronte a una delle pagine più buie della storia della Repubblica - ha detto il capogruppo Pd alla Camera Graziano Delrio - Avete impedito l'esercizio sacrosanto che la nostra Costituzione prevede".

"Mi stupisce che molti si scandalizzino per quello che l'opposizione ha fatto in aula in questi giorni". Tra i presenti anche l'ex premier Paolo Gentiloni, il vicepresidente della Camera Ettore Rosato e l'ex ministro dello Sport Luca Lotti.

Altre Notizie