Martedì, 17 Settembre, 2019

Ciclismo, Sky annuncia: ''Ritiro dalle corse a fine 2019''

Il Team Sky annuncia il ritiro dalle corse alla fine del 2019 Ciclismo, sarà l’ultimo anno di gare per il Team Sky: stop agli investimenti a fine 2019
Cacciopini Corbiniano | 12 Dicembre, 2018, 18:43

Il Team Sky ha vinto fra l'altro sei Tour de France con tre corridori diversi (4 volte Chris Froome, Bradley Wiggins e Geraint Thomas quest'estate) e ha dominato moltissime gare negli ultimi anni.

Sky ha annunciato che cesserà con gli investimenti nel mondo del ciclismo e nello specifico nel Team Sky a finire del 2019.

Jeremy Darroch, Chief Executive di Sky's Group, ha dichiarato: "Siamo entrati nel ciclismo con l'obiettivo di utilizzare i grandi successi per ispirare una maggiore partecipazione a tutti i livelli". Ma la fine del 2019 è il momento giusto per aprire un nuovo capitolo nella storia di Sky e rivolgiamo la nostra attenzione ad altre iniziative, a cominciare dalla nostra campagna Sky Ocean Rescue. "Dave, ti ringraziamo per aver fatto con noi questo viaggio e non vediamo l'ora di goderci la nostra ultima stagione di gare insieme". A parlare è stato anche il responsabile Dave Brailsford: "Siamo nati con l'ambizione di creare una squadra pulita e vincente partendo da un gruppo di atleti e da uno staff britannici". Niente di tutto ciò sarebbe stato possibile senza Sky. Siamo orgogliosi del ruolo che abbiamo avuto negli ultimi dieci anni nel trasformare il Regno Unito in un paese ciclistico. La compagnia ha comunicato la fine della sponsorizzazione della squadra ciclistica britannica, il nome del network televisivo sarà sulle maglie fino al 31 dicembre del prossimo anno poi l'addio che chiuderà una vera e propria era che ha rivoluzionato questo sport. Poi si vedrà se subentrerà qualche altro investitore. Ultimo figlio del magnate Rupert Murdoch, James festeggia proprio domani il suo 46esimo compleanno, è amministratore delegato della 21th Century Fox, independent director on the board di Tesla (colosso delle auto elettriche) e ciclista appassionato: difficile pensare che possa scegliere la via del disimpegno dopo oltre un decennio di grandi risultati.

Questa decisione è destinata ad avere enormi ripercussioni nel ciclismo, anche sul fronte del mercato corridori.

Altre Notizie