Venerdì, 22 Novembre, 2019

Tragedia al concerto: parla il marito della mamma morta

Immagine di repertorio Immagine di repertorio
Deangelis Cassiopea | 09 Dicembre, 2018, 14:19

Originaria di Senigallia, Eleonora assieme al marito Paolo avevano voluto accontentare la figlia di 10 anni, portandola al concerto del trapper alla Lanterna Azzurra. Quando siamo finiti in mezzo alla folla lei urlava "c'è la piccola c'è la piccola". Il concerto doveva iniziare alle 22 e invece non iniziava. Da subito le condizioni del giovane si era rivelate gravissime, ma era stato portato all'ospedale San Matteo di Pavia. Aveva scelto di accompagnare la figlia al concerto del rapper per passare una serata insieme. "Cercava di farmi spazio con il suo corpo per non farmi schiacciare, poi è caduta più in basso". Un gesto d'amore di due genitori, amore che mamma Eleonora ha conservato fino all'ultimo istante di vita, preferendo perdere la propria piuttosto che farla perdere alla figlia. La bambina aveva insistito tanto per farsi portare al concerto. Le paratie arrugginite sono crollate e decine di persone sono rimaste seppellite le une dalle altre: sei i morti, cinque giovanissimi ed una era proprio Eleonora. Il marito di Eleonora racconta ancora del momento in cui, una volta che si è diradata la folla, ha trovato la moglie e ha provato a rianimarla.

La figlia si è salvata ed ha riportato solo una ferita al ginocchio.

I due sono stati soccorsi dall'altro figlio della donna, e fratello maggiore del ragazzo, di vent'anni, che subito ha chiamato il 118. Con Eleonora sono morti Asia Nasoni, 14 anni, di Senigallia; Daniele Pongetti, 16 anni, di Senigallia; Benedetta Vitali, 15 anni, di Fano; Matttia Orlandi, 15 anni, di Frontone; Emma Fabini, 14 anni, di Senigallia. 7 i feriti gravi.

Altre Notizie