Giovedi, 14 Novembre, 2019

Brexit, secondo la Ue può essere revocata unilateralmente dal Regno Unito

Brexit, secondo la Ue può essere revocata unilateralmente dal Regno Unito Workshop BREXIT interessanti prospettive per l’Italia
Evangelisti Maggiorino | 09 Dicembre, 2018, 05:55

L'accordo emerge sempre più come una tonalità di grigio che scontenta i difensori del Remain e gli oltranzisti del Leave. Ma impedire ai pescatori europei di lavorare nelle acque britanniche, come chiesto dai pescatori scozzesi, significherebbe quasi certamente perdere l'accesso al mercato europeo. Si legge infatti nel documento che si profila per il Regno Unito il concreto rischio di un "backstop infinito", ovvero la possibilità reale di rimanere legati all'Ue. La cosiddetta backstop è di fatto una 'rete di protezione' - non a caso il termine è preso dal baseball, dove indica la barriera dietro il battitore che protegge dai 'lanci pazzi' - studiata per evitare che ci sia una frontiera fisica tra la Repubblica d'Irlanda e l'Irlanda del Nord dopo l'uscita del Regno Unito dall'Ue. L'Irlanda del Nord, inoltre, resterebbe nell'Unione doganale fino al raggiungimento di un accordo commerciale sostitutivo tra Londra e Bruxelles.

A ben vedere, anche nel 2017, all'indomani della comunicazione di uscita inviata dalla Gran Bretagna ai sensi dello scarno articolo 50 del Trattato sull'Unione Europea, i campanelli d'allarme per un possibile esito di questo tipo non mancavano: i due anni di tempo previsti dalla norma per raggiungere l'accordo tra Gran Bretagna e UE sono ben poca cosa a fronte della dimensione delle questioni sul tavolo e rispetto alla distanza siderale delle due posizioni negoziali.

Theresa May ha sottolineato di aver già riconosciuto in aula, nei giorni scorsi, che l'accordo è vincolante e, per volere di Bruxelles, non dà a Londra la possibilità di ripudiare "unilateralmente il backstop". Obiettivo assicurato per ora dalla permanenza "temporanea" dell'intero Regno Unito nell'unione doganale durante la fase di transizione e che potrà essere garantito in seguito anche attraverso altre "soluzioni alternative", ha insistito la premier, osservando che "non sarebbe attraente" del resto per la stessa Ue intrappolare la Gran Bretagna con l'eventuale applicazione del backstop.

La Bank of England, dal canto suo, ha espresso il proprio laconico parere: la UK sarà più povera a causa della Brexit, ma cionondimeno qualsiasi testo negoziale - persino questo bad deal - sarebbe meglio di un'uscita della Gran Bretagna senza accordo. Nel Question Time il leader Jeremy Corbyn ha invece glissato sul tema, attaccando la premier sul numero record di poveri denunciato in un rapporto dell'Onu sul Regno Unito e sull'atteggiamento "ostile" del Governo verso i migranti.

Altre Notizie