Lunedi, 10 Dicembre, 2018

Incentivi auto elettriche, primo si del Governo

Manovra 2019 incentivi per auto elettriche e tasse per quelle inquinanti Manovra: ok incentivi a auto elettriche e tasse a chi inquina
Esposti Saturniano | 09 Dicembre, 2018, 00:34

Sopra i 150, e fino ai 160, il salto è grande: si pagherebbero 1.000 euro, che diventano 1.500 fra 160 e 175 g/km, 2.000 fra i 175 e i 190 g/km, 2.500 fra i 190 e i 250 g/km, 3.000 per tutte le macchine nuove che emettono più di 250 g/km di CO2. "Con l'approvazione di un emendamento alla legge di Bilancio, infatti, è stato introdotto per la prima volta in Italia un contributo per l'acquisto di autovetture, basato sul meccanismo del bonus/malus ecologico" dicono in una nota congiunta il sottosegretario alle Infrastrutture e Trasporti, Michele Dell'Orco, e il sottosegretario allo Sviluppo economico, Davide Crippa.

Ma Crisci continua: "In definitiva un emendamento completamente negativo, perché da un lato si va a colpire l'acquisto di vetture nuove, che per emissioni di Co2 saranno sempre inferiori a quelle, vecchie e inquinanti, in circolazione". "La proposta invece di costituire una soluzione peggiorerà il problema sia dell'inquinamento, sia delle entrate dello Stato, sia dell'impatto sul mercato e, conseguentemente, sui livelli occupazionali delle nostre aziende in cui oggi sono impiegati più di 120.000 addetti", denuncia il presidente Adolfo De Stefani Cosentino. "Chiediamo, quindi, a tutte le Istituzioni competenti l'apertura di un confronto immediato per migliorare insieme un impianto normativo che meriti adeguato approfondimento per non sprecare un'occasione molto importante per rinnovare il nostro parco circolante e ridurre i livelli di emissioni complessive di CO2, ma soprattutto i livelli di emissioni inquinanti (ad esempio NOx e Pm10) che non sono tenute in alcuna considerazione nell'attuale formulazione del provvedimento".

"Abbiamo pensato una norma per aiutare chi decide di comprare un'auto ibrida, elettrica o a metano".

La manovra andrà anche nella direzione opposta nel caso di vetture più inquinanti. Parallelamente viene istituito un incentivo all'acquisto di auto nuove che parte da 1.500 euro per le auto che emettono tra 70 e 90 gr. CO2/km (come quelle a gas), sale a 3.000 euro per quelle ibride, e arriva a 6.000 euro per le auto 100% elettriche.

La conferma di una revisione, quantomeno parziale dell'emendamento inserito martedì sera nella Legge di Bilancio e ampiamente contestato da tutti gli operatori e associazioni varie: case, costruttori, concessionari, noleggiatori e sindacati.

Il corso dei rappresentati dei lavoratori è davvero unanime. "Un altro schiaffo all'industria italiana, altro che sovranisti".

"Gli investimenti già programmati verranno messi in discussione, e le ripercussioni saranno pesantissime per l'occupazione", sottolinea Ferdinando Uliano, segretario nazionale della Fim. Ne riparleremo più avanti.

Altre Notizie