Lunedi, 10 Dicembre, 2018

Torna al cinema Checco Zalone, in veste di musicista in incognito

Checco Zalone Checco Zalone"Prendere in giro Salvini e Di Maio non è più irriverente Il comico commenta la situazione politica attuale
Deangelis Cassiopea | 08 Dicembre, 2018, 13:41

Questa volta non per gli incassi da capogiro di uno dei suoi film comici (ricordiamo che con Quo Vado? e con Sole a catinelle detiene, rispettivamente, il secondo ed il terzo posto nella classifica dei film che hanno incassato maggiormente in Italia, dietro ad Avatar), ma per aver dato voce al suo pensiero riguardo Matteo Salvini e Luigi Di Maio. Checco Zalone ha curato in incognito la colonna sonora di Moschettieri del Re, il prossimo film di Giovanni Veronesi, nelle sale italiane dal 27 dicembre - storia crepuscolare e scassata dei quattro spadaccini strappati alla pensione - firmandola col suo vero nome, Luca Medici, "quasi musicista", come si definisce il comico. "Non è più irriverente prendere per il c*lo Salvini o Di Maio - ha detto, perché - già si prendono per il c*lo da soli". Mentre lui girava io componevo dei temi un po' dissonanti, glieli suonavo alla tastiera e lui: "Bellissimo!" Subito dopo, però, si è lanciato in una personalissima analisi della società odierna, definita "liquida" (prendendo in prestito l'espressione dal filosofo Zygmunt Bauman), in cui sarebbe diventato impossibile riuscire a far ridere il pubblico scimmiottando un personaggio famoso.

Moschettieri del Re - La Penultima Missione, il nuovo film diretto dal regista Giovanni Veronesi, e online è apparso il trailer ufficiale del progetto che potrà contare sulla colonna sonora composta da Checco Zalone. "Bellissimo!'. Pensavo mi prendesse per il culo". scherza.

"Ho scritto già due canzoni per il film".

"Non è più irriverente prendere per il c.o Salvini o Di Maio". Batterli sul loro terreno.

"Noo. I cantanti sono una razza che si prende così sul serio... ho mandato una canzone a Mina e... non ebbi risposta". Il tema è bellissimo: "loro inneggiano all'anzianità e all'arteriosclerosi perché grazie a questo vedono nell'altro una persona sempre diversa e quindi l'amore si rinnova ogni giorno. - spiega - Mina o non l'ha capita o non l'ha voluta".

Altre Notizie