Lunedi, 10 Dicembre, 2018

Borsa: Europa in calo, Milano +0,15%

Creative-Touch via Getty Images Creative-Touch via Getty Images
Esposti Saturniano | 08 Dicembre, 2018, 13:12

Tornando a Piazza Affari, occhi puntati su Tenaris (-3,01% in Borsa) con le autorità argentine che hanno chiesto l'arresto preventivo di tutti gli indagati, compreso il presidente e amministratore delegato, Paolo Rocca, nell'ambito delle indagini sul caso di corruzione. Intanto l'euro è stabile a 1,1369 dollari e a 128,31 yen. Tra i bancari, con lo spread tra Btp e Bund in rialzo vicino a quota 290 punti, scivolano Unicredit (-4,5%), Banco Bpm (-4,2%) e Intesa (-3,9%). Per quanto riguarda i tecnologici, invece, vendite a raffica su Stm che ha lasciato il 5,99%. Male anche gli industriali a maggior capitalizzazione con Fca a -5,10%, Ferrari -3,04%, Leonardo -4,36%. Il differenziale si attesta a 297 punti, dopo aver aperto a 281 punti. Sotto pressione anche gli altri listini europei, con Parigi e Francoforte che sono in ribasso dell'1,9%.

Si confermano deboli le Borse europee nel giorno della chiusura straordinaria di Wall Street per il funerale dell'ex-presidente George Bush, all'indomani della cauta apertura cinese agli Usa dopo la tregua sui dazi annunciata al G20 di Buenos Aires. A Londra il Ftse 100 chiude in perdita del 3,58%. Rendimento del decennale italiano giù al 3,07%.

Alla chiusura della Borsa di Milano, il controvalore degli scambi nella seduta odierna risulta essere stato pari a 1,83 miliardi di euro, in deciso ribasso (-32,07%), rispetto alla seduta precedente che aveva visto la negoziazione di 2,69 miliardi di euro; mentre i contratti si sono attestati a 215.663, rispetto ai precedenti 287.669 ed i volumi scambiati sono passati da 1,25 miliardi di azioni della seduta precedente agli odierni 0,74 miliardi. Il Dow Jones perde il 2,24%, il Nasdaq l'1,69% e l'indice S&P500 il 2,07%.

Altre Notizie