Giovedi, 13 Dicembre, 2018

Pamela Anderson contro Matteo Salvini via twitter: "Non è lui la soluzione"

Pamela Anderson contro Matteo Salvini via twitter Pamela Anderson: “Sto con i gilet gialli, la violenza è di Macron e delle élite mondiali”
Deangelis Cassiopea | 07 Dicembre, 2018, 07:08

"La soluzione non sono più Macron o Salvini, che hanno bisogno l'uno dell'altro e si rafforzano a vicenda".

Attivista per i diritti umani e animali, sostenitrice di Bernie Sanders e di Julian Assange, Pamela Anderson si esprime spesso sulla politica internazionale tramite il suo profilo Twitter.

Il primo tweet, mercoledì pomeriggio, comincia con un innocuo pensiero rivolto al nostro Paese, con alcuni chiari riferimenti alla situazione politica italiana: "L'Italia è un Paese meraviglioso, lo amo tanto, amo il cibo, la moda, la storia, l'arte, ma sono molto preoccupata dalle tendenze che mi ricordano gli anni '30". Non è la prima volta che Pamela Anderson si schiera apertamente su temi così importanti. La popolare attrice americana, infatti, nelle ultime ore ha fatto parlare molto di sé per una raffica di messaggi poco teneri all'indirizzo di Matteo Salvini, dimostrando un acume e una lucidità sorprendenti per chi la etichetta ancora solo come la giunonica bagnina in costume rosso. La paura e l'insicurezza in tutti i segmenti della società, gli attacchi quotidiani ai rifugiati e ai migranti, l'aggravarsi della crisi economica.

L'attrice da 1,04 milioni di follower con una serie di tweet, ha criticato duramente le posizioni del ministro dell'Interno italiano: "Salvini ha recentemente affermato che 'Macron è un problema per i francesi', il che significa che ciò che sta accadendo attualmente in Francia, con le proteste gilet gialli, è qualcosa che riguarda solo i francesi".

Pronta la replica del leader della Lega, che ha aggiunto anche Pamela Anderson tra i tanti "nemici" testimonial della manifestazione del Carroccio in programma l'8 dicembre a Roma. "Questo è sbagliato". "Quello che sta accadendo in Francia in questi giorni è un problema europeo - continua Anderson - nello stesso modo in cui le misure anti-migranti e lo scivolamento verso una nuova forma di fascismo in Italia è un problema europeo".

Altre Notizie