Lunedi, 10 Dicembre, 2018

Salvini: sono stanco di offese e insulti, lasciateci lavorare

"Lui non ci sarà": Salvini arruola i nemici come testimonial della manifestazione dell'8 dicembre
Evangelisti Maggiorino | 06 Dicembre, 2018, 21:45

"Se avevamo messo più soldi rispetto al previsto, possono essere dirottati su altre questioni come la tutela del territorio", ha detto Salvini: "Se abbiamo appostato 16 miliardi e per fare quel che ci proponiamo servono meno soldi di quel che abbiamo messo, i soldi in più saranno spesi per altro". Questi so' più matte de me!"; perfino Giulio Cesare si sente nuovamente tradito "La Lega a Roma?

A pochi metri di distanza piazza del Popolo si riempirà di elettori leghisti per il primo comizio romano di Matteo Salvini. È possibile prevedere un' ampia partecipazione: " si sta organizzando una rete di pullman che partiranno anche in piena notte per portare l'esercito di simpatizzanti del Capitano nel cuore di Roma" scrivono in un comunicato che presenta l' iniziativa gli organizzatori. Sotto a tutti la scritta è sempre la stessa: "L'8 dicembre la Lega manifesta a Roma".

Non manca Anna Magnani che scoppia in una sonora risata e Tomas Milian che chiede a chi lo legge: "E poi sarei er monnezza?". I manifesti a Trastevere dopo poche ore vengono strappati, scompaiono, forse quest'accoglienza ironica, scanzonata verso una manifestazione politica a qualcuno non piace. "Loro non ci saranno", è la promessa che il Carroccio fa ai suoi elettori, con tanto di foto dei "nemici". Sabato la Piazza dirà a gran voce che il governo del cambiamento andrà avanti con forza e determinazione. Presenza che va di pari passo alla folla di turisti e romani pronti a riversarsi in centro per i primi acquisti natalizi. Ma questo non lo decido io, sono ministro non esperto di stime.

Altre Notizie