Lunedi, 10 Dicembre, 2018

Giancarlo Magalli, la figlia in ospedale: "Purtroppo nessuna diagnosi"

Giancarlo Magalli, la figlia in ospedale: “Purtroppo nessuna diagnosi” Michela Magalli, figlia di Giancarlo in ospedale/ “Non c'è ancora una diagnosi, potrebbe essere...”
Deangelis Cassiopea | 06 Dicembre, 2018, 21:02

La notizia è stata diffusa proprio da Michela che, sul suo account ufficiale Instagram, ha postato una serie di Stories [VIDEO] in cui ha parlato del momento difficile che sta vivendo in questi giorni, poiché pare che al momento non sia stata fatta alcuna diagnosi precisa circa il suo stato di salute. Al momento non ci sono novità sulle condizioni della figlia di Giancarlo Magalli, ma potrebbero arrivare presto vista la grossa curiosità dei fan della ragazza.

Grande preoccupazione in queste ore per la figlia di Giancarlo Magalli, la quale dallo scorso lunedì si trova ricoverata presso l'Ospedale Gemelli di Roma. "Chi me l'ha tirata è riuscito benissimo", scriveva la ragazza, facendo pensare a chissà cosa.

Michela Magalli si scaglia con le ricostruzioni di quei giornali che avevano annunciato delle inesistenti condizioni molto gravi: "In mano ai media la notizia di me in ospedale è stata esponenzialmente ingigantita da testate, anche di un certo livello".

Nonostante tutti gli accertamenti non si conosce ancora la diagnosi i medici ipotizzano che possa trattarsi di una malattia esantematica o infettiva causata dal virus Epstein-barr, oppure della linfomonocitosi adenopatica infettiva.

Già dimessa dal reparto malattie infettive, la ragazza si sfoga su Instagram: "Ringrazio tutti per i pensieri e i messaggi dolci. Finirò su Realtime a malattie misteriose senza neanche saperlo". Volevo condividere con le persone che mi seguono la mia giornata, come faccio spesso, come una qualsiasi altra giornata. Non beviamo dallo stesso bicchiere e passa la paura. In mano ai media però, la notizia di me in ospedale è stata esponenzialmente ingigantita da testate anche di un certo livello. "Fra un po' mi aspetto che mi chiami la Taffo per chiedermi se preferisco essere sepolta in mattinata o nel pomeriggio".

Così Michela sdrammatizza la vicenda e ribadisce: "Ve lo dico io, sto bene, adesso sono a casa, sul divano con le mie amiche. Don't panic. Ora vado a darmi una bella grattata e ciao".

Altre Notizie