Lunedi, 10 Dicembre, 2018

Gabriel Garko: 'Stanco di smentire le voci sulla mia omosessualità'

Gabriel Garko: “Io omosessuale? Solo una leggenda. Mi sono ritirato per un po’ per ritrovarmi” Gabriel Garko gay? “Sono stufo”: l’attore si racconta a Chi
Deangelis Cassiopea | 06 Dicembre, 2018, 20:01

Sull'amore Gabriel ha invece rivelato: "Sono profondamente spaventato dall'amore e, mai come oggi, non so più se è meglio darsi o egoisticamente ricevere e basta". È con queste parole che Gabriel Garko, al secolo Dario Gabriel Oliviero, vuole mettere a tacere l'argomento.

Parlando di intimità e sentimenti l'attore è tornato a parlare di un tema piuttosto delicato, ovvero della "leggenda" sulla sua omosessualità: "Di me si è sempre detto tutto e di smentire non ho più voglia". Tutto ciò è stato possibile non soltanto allontanandosi dalle scene, ma circondandosi anche di persone essenziali a cui è particolarmente legato. "Mi sono ritirato per un po' dalle scene, e in questo periodo di ritiro mi sono finalmente ritrovato e sono tornato più forte di prima". Gabriel dichiara: "Ho trovato una pace interiore che prima tutto sommato non avevo grazie a persone amiche e a libri sul pensiero e sulla fisica quantistica".

Recentemente Garko era finito nella polemica a causa del suo viso, che molti avevano criticato insinuando un intervento eccessivo della chirurgia, e a causa dei suoi gusti sessuali, sebbene lui non abbia mai fatto alcuna dichiarazione in merito. "Chi è risolto non avrà mai bisogno di tacciare qualcun altro di quello che non è, come se poi fosse deplorevole essere omosessuale - aggiunge Garko -".

Gabriel Garko parla senza mezzi termini della sua presunta omosessualità e afferma: "La leggenda sull'omosessualità?". "Compiacere una parte della società, mi dispiace, ma non fa per me".

Non si tira indietro Gabriel Garko, neanche davanti a domande scomode sulla presunta contrattualizzazione delle sue precedenti relazioni amorose. La cattiveria dilagante sui social mi fa paura ed è anche per questo che posto molto meno. La mia bellezza? È stata sempre un limite, ma più per gli altri che per me. "Il tempo passa per tutti e non ne farò di certo una malattia", conclude commentando gli effetti del tempo che passa.

Altre Notizie