Lunedi, 10 Dicembre, 2018

Manovra: Conte, ma quale vertice? Qui si lavora sempre

Salvini Salvini: 'L'Ue può mandare anche padre Pio ma io la Fornero la smonto'
Esposti Saturniano | 04 Dicembre, 2018, 16:09

"Le nostre misure -assicurano Di Maio e Salvini- rimettono in moto l'occupazione e la produttività, tendendo la mano a chi è rimasto indietro in questi anni di crisi, dando respiro ai consumi e guardando agli investimenti come trampolino fondamentale per la crescita nel lungo periodo". Come quello che introduce una detrazione di 1.000 euro per i cani guida.

Fonti di Governo, interpellate al riguardo, precisano il senso complessivo della nota diffusa da Luigi Di Maio e Matteo Salvini: una nota che - si spiega - ribadisce la piena fiducia nel lavoro di mediazione che il premier Giuseppe Conte sta svolgendo a tutti i livelli in vista della messa a punto definitiva della manovra per il 2019. Sosteniamo anche il dialogo in corso tra Commissione e autorità italiane' si legge in und documento dell'Eurogruppo reso noto ieri in tarda serata. Il Governo, dopo aver fatto un decreto che metteva poco o niente per il PonteMorandi, ora prevede aumento accise benzina (quelle che Salvini voleva abolire in campagna elettorale...): "+0,05 euro/litro in Liguria"., a proposito di un emendamento dei relatori alla manovra.

Trattativa per abbassare il deficit al 2%. Il vicepremier e ministro dello Sviluppo è in difficoltà per le polemiche sul 'caso' delle accuse mosse alla ditta del padre, che in un videomessaggio lo ha difeso dicendo che "lui non ha la minima colpa e non era a conoscenza di nulla".Significativamente parla invece il vicepremier leghista Matteo Salvini, che da Bruxelles usa toni concilianti, dicendosi "assolutamente ottimista" sulla possibilità di un accordo con l'Ue, pur ribadendo che 'quota 100' sulle pensioni resterà perchè "smontare la legge Fornero è un mio preciso impegno; lo faremo rispettando i parametri".Le condizioni per arrivare a un accordo con l'Europa sembrano quindi in piedi. "Sto lavorando a tempo pieno nell'interlocuzione con le istituzioni Ue, ormai ci stiamo lavorando a tempo pieno". Per questo sui temi principali della manovra (che arriverà in aula alla Camera con un nuovo slittamento solo mercoledì) gli interventi sono stati rinviati al passaggio in Senato, quando la partita con l'Europa sarà chiusa.

Altre Notizie