Domenica, 15 Settembre, 2019

Fabrizio Corona non deve tornare in carcere

Corona non deve tornare in carcere, respinta la richiesta della Procura Milano, Corona non torna in carcere: 'Mi è stato dato ciò che è giusto'
Deangelis Cassiopea | 03 Dicembre, 2018, 15:13

I giudici hanno dato ragione alla difesa secondo cui interventi tv e ospitate a eventi mondani rientrerebbero nella sua attività professionale da "personaggio pubblico" Il Tribunale di Sorveglianza di Milano, dunque, ha confermato l'affidamento terapeutico di Fabrizio Corona alla luce degli "esiti positivi" registrati in questi mesi di percorso di recupero.

La richiesta di revocare l'affidamento terapeutico per l'ex re dei paparazzi era stata sottoposta al Giudice di Sorveglianza lunedì mattina.

Per i giudici Corona ha rispettato tutte le prescrizioni attraverso una "piena adesione al programma terapeutico e trattamentale" a cui è stato sottoposto.

Niente carcere per Fabrizio Corona. Il magistrato di sorveglianza Simone Luerti ha accolto la richiesta del legale di Corona, l'avvocato Antonella Calcaterra, dando valutazione positiva al percorso terapeutico. Inoltre, deve restare in casa nelle ore notturne: dalle 23.30 fino alle sette del mattino.

"Quando si è nel giusto, e si è convinti di aver fatto le cose bene, col cuore e con la testa, pensando agli obiettivi importanti si è tranquilli". Nel provvedimento di oggi si legge però che il commissariato di polizia Garibaldi ha rimarcato il rispetto di prescrizioni e orario e che Corona si è sempre rapportato correttamente con la ps delegata ai controlli. " Si è detto anche contento per suo figlio perché potra rimanere ancora con lui". Ma proprio su questa discussione l'avvocato dell'ex fotografo ha depositato una memoria parlando di "una scena concordata prima per incrementare gli ascolti di una trasmissione che non stava avendo dei grandi risultati". "Ora possiamo tornare a scrivere la Storia".

Altre Notizie