Sabato, 18 Settembre, 2021

Regeni, Parlamento Egitto: "Da Fico posizione ingiustificata"

Il presidente della Camera Roberto Fico Il presidente della Camera Roberto Fico
Evangelisti Maggiorino | 02 Dicembre, 2018, 22:24

Quest'ultimo ha annunciato la volontà di interrompere le relazioni diplomatiche tra la Camera dei Deputati italiana e il Parlamento egiziano se non si arriverà a dei risultati importanti nelle indagini sulla morte del ricercatore italiano.

In effetti, da diversi esponenti della sinistra, sono arrivate parole di elogio per il gesto forte deciso da Roberto Fico. E' quanto si legge in una, citata dal sito di 'al-Masry al-Youm'. Nel comunicato il parlamento del Cairo chiede di "non politicizzare le questioni legali" e considera le dichiarazioni del presidente dell'assemblea italiana "un comportamento unilaterale che rappresenta una anticipazione delle indagini e non serve agli interessi dei nostri due Paesi né contribuisce alla raggiungimento della verità e alla realizzazione della giustizia".

Il ministro Moavero ha nuovamente ricordato che la ricerca della verità e l'individuazione dei responsabili dell'efferato crimine restano prioritarie per le Istituzioni italiane.

"Le notizie che sono emerse dagli ultimi incontri tra le due procure sono notizie molto deludenti rispetto alle rassicurazioni ricevute nei mesi scorsi: continueremo a lavorare".

"Non può essere messo in discussione che la collaborazione giudiziaria debba assolutamente continuare", afferma Hisham Badr.

Sulla questione è intervenuto anche il Vicepremier Luigi Di Maio che ha ribadito come il Governo italiano stia attendendo risposte da parte egiziana proprio in questo periodo. "L' intenzione delle autorità egiziane è di proseguire le indagini nonostante le difficoltà riscontrate", spiega ancora. "Tutto quello che si fa come aziende in Egitto riguarda il libero mercato, ma è chiaro ed evidente che in un quadro di relazioni che riguardano anche l'economia tutto risentirà delle mancate risposte sull'omicidio di Giulio Regeni", conclude Di Maio, rispondendo a una domanda specifica se le conseguenze potrebbero anche riguardare la presenza dell'Eni in Egitto.

Altre Notizie