Sabato, 07 Dicembre, 2019

Vieni da me, Marco Carta: "Mio padre un estraneo, aveva un'altra famiglia"

Vieni da me, Marco Carta: Vieni da me, Marco Carta: "Mio padre un estraneo, aveva un'altra famiglia"
Deangelis Cassiopea | 25 Novembre, 2018, 21:39

Vasco era il cantante preferito di mia madre, me la ricordo mentre lo ascoltava.

Caterina Balivo si è commossa, lasciandosi andare alle lacrime. Una sorpresa organizzata da Caterina Balivo e dagli autori di Vieni da me che ha lasciato l'interprete de La forza mia di sasso. Ha perso la mamma quando aveva solo 10 anni, scomparsa a causa di un tumore. Il giovane ha confessato che sua madre ascolta spesso Vasco Rossi e che lui è cresciuto attraverso i suoi esempi perché la donna non poteva più consigliarlo. Caterina poi gli mostra una foto di famiglia dove appare sia il fratello che il papà e Marco ammette: "Io e mio fratello Federico non siamo riusciti a comunicare per molti anni". Solo dopo cinque provini mi hanno preso, se non mi avessero preso avrei rinunciato per sempre, ma una volta entrato ho pensato: ora posso anche morire, sono felice! Siamo proprio diversi, ma da quando lui è diventato padre di Zoe, la mia nipotina, ci siamo ritrovati. "Non ho mai avuto un padre".

Platinette ha parlato anche delle sue ultime apparizioni televisive, rivelando un retroscena: "Volevano farmi fare l'Isola dei Famosi, ma ho detto: 'Ma come faccio a buttarmi?"

Sul finire dell'intervista, la commozione per un videomessaggio da parte dell'amica Grazia Di Michele, con la quale ha partecipato a Sanremo 2015 con il brano "Io sono una finestra", incentrato sulla disforia di genere, che le ha detto: "Sei stato molto coraggioso a presentarti all'Ariston raccontandoti nudo". Un giorno che dovevamo finalmente incontrarci, l'ho aspettato diverse ore fuori casa ma lui non si è mai presentato. "Quando ho capito che non sarebbe mai arrivato, ho pianto tantissimo e sono andato a nascondermi nel caminetto, forse per sentire un po' di calore". Durante l'adolescenza ignoravo la presenza paterna per la tanta rabbia che provavo, da un paio di anni ho capito che anche lui avrà avuto i suoi motivi.

Altre Notizie