Mercoledì, 20 Novembre, 2019

Attacco armato in Kenya, rapita una volontaria italiana: cinque le persone ferite

Kenya arrestata la moglie di uno dei presunti rapitori di Silvia RomanoAltro Kenya arrestata la moglie di uno dei presunti rapitori di Silvia RomanoAltro
Evangelisti Maggiorino | 24 Novembre, 2018, 05:32

"Già nel 1971 c'erano sei o sette alberghi di lusso, usati soprattutto da turisti tedeschi e italiani". Gli al-Shabaab sono la cellula somala di al-Qaida e seminano terrore per imporre alla Somalia la legge islamica (sharia) ma colpiscono anche in Kenya per scoraggiare il contributo militare del paese confinante alla missione militare dell'Unione africana da 21 mila uomini che entro il 2020 dovrebbe passare la gestione della sicurezza alle forze somale. "Non mi capacito che sia successa una cosa del genere: Chakama è un posto tranquillo". Repubblica scrive però che ora le indagini della polizia sono indirizzate più verso la criminalità comune, e dice che mercoledì sono state arrestate 14 persone considerate potenziali complici dei rapitori. Ne ha dato notizia stamattina il capo della polizia kenyota Joseph Boinnet, riferendo che la giovane lavorava per la ong italiana Africa Milele. "Si susseguono indicazioni che portano a conclusioni diverse", spiegano all'ANSA fonti che seguono da vicino la situazione. Intanto, il pm Sergio Colaiocco da Roma indaga per "sequestro di persona per finalità di terrorismo" con la Farnesina che ha tristemente confermato il rapimento della volontaria 23enne.

Sono stati decine gli insulti sui social rivolti a Silvia Romano, la ragazza che da tempo svolgeva attività di volontariato nel continente africano.

Tre persone sono state arrestate il 23 novembre 2018 dalla polizia del Kenya per il rapimento di Silvia Costanza Romano, la ragazza italiana di 23 anni sequestrata a Chakama, in Kenya. Durante la serata di martedì, in un centro commerciale (ma alcuni parlano del mercato centrale del quartiere) ha fatto irruzione un commando armato che ha cominciato a sparare all'impazzata ferendo almeno 5 persone.

Gli uomini armati che hanno rapito in Kenya la volontaria Silvia Costanza Romano cercavano proprio lei e l'hanno schiaffeggiata e legata, prima di portarla via. Poi sono andati, a colpo sicuro, nella casa dove c'era la nostra volontaria, probabilmente perché lì sapevano che c'era un'italiana, anche se non so spiegarmi il motivo di quello che è successo.

Altre Notizie