Giovedi, 13 Dicembre, 2018

All’ex carcere borbonico di Avellino il film "Sulla mia pelle"

Cucchi martedì Fico porta il film alla Camera. Salvini Non ho tempo per il cinema Cucchi, martedì Fico porta il film alla Camera. Salvini: «Non ho tempo per il cinema»
Deangelis Cassiopea | 15 Novembre, 2018, 14:01

"Una morte che non puo' avvenire in un Paese civile". Questo aiuta ad avvicinare i cittadini alle istituzioni. E lo Stato deve essere vicino alle persone che cercano la verità, che non fa mai male e fa sempre bene.

"Ci sono state le votazioni in corso". Sono queste le parole del presidente della Camera, Roberto Fico, prima della proiezione del film sulla vicenda del geometra romano Stefano Cucchi, "Sulla mia pelle", organizzata dalla presidenza della Camera nell'aula del palazzo dei Gruppi parlamentari. A far parere una dichiarazione fatta da Matteo Salvini. "Domani sono molto impegnato", è stata la replica del ministro dell'Interno, interpellato dall'agenzia Dire. "L'unico modo per diventare uno Stato più maturo è quando riusciamo a guardare nella nostra pancia". Non voglio commentare, chi ha a cuore la nostra battaglia di civiltà è con noi e non ci abbandonerà.

A intervenire sulla questione Matteo Salvini assente per la proiezione del film Sulla mia pelle, è stato il presidente della Camera, Raffaele Fico.

La giudice stabilisce che deve rimanere in custodia cautelare nel carcere di Regina Coeli, ma dopo l'udienza le condizioni del ragazzo peggiorano ulteriormente: viene quindi visitato in ospedale dove sono messe a referto lesioni, fratture ed ematomi diffusi su tutto il corpo.

Venerdì alle 20.45 il Circolo cooperativo Libero Pensiero "Annibale Molinari", Qui Lecco Libera e il Collettivo "Venerdì sera sono (al) Libero" ne organizzano la proiezione gratuita al circolo di via Calloni 14 a Lecco, in collaborazione con l'"Associazione Stefano Cucchi" che prenderà parte al dibattito a seguire. "Non mi interessa fare polemica".

Fico ha postato su Facebook le motivazioni che lo hanno spinto a portare il film alla Camera, affermando: "Quella di Cucchi è una storia di violenza e di ricerca della verità, che interessa e coinvolge tutti noi".

Altre Notizie