Lunedi, 19 Novembre, 2018

Scontro con Cnn, Trump manda via il corrispondente alla Casa Bianca

La Casa Bianca mette alla porta il giornalista della CNN sgradito a Trump Trump, furiosa lite in diretta con il giornalista della Cnn: “Nemico del popolo”
Evangelisti Maggiorino | 09 Novembre, 2018, 16:55

La decisione è stata criticata dalle maggiori testate Usa, da giornalisti americani di ogni credo politico e dalle organizzazioni per la libertà di stampa.

Il presidente americano aveva definito in mondovisione Acosta "una persona terribile", cercando di zittirlo. "Dopo l'incidente - ha aggiunto - la Casa Bianca ha sospeso l'accredito del giornalista coinvolto fino a nuovo ordine". La versione "accelerata" del video è quella condivisa via Twitter da Sarah Huckabee Sanders, portavoce della Casa Bianca, ed è la stessa pubblicata da Paul Joseph Watson, giornalista di Infowars, organo di stampa amato dall'ultradestra, che però ha smentito di avere ritoccato la clip.

"Lei gestisce la Cnn, io gestisco il paese". Quando il giornalista ha ricordato come la carovana di migranti sia composta da povera gente e di come il tycoon l'abbia dipinta durante la campagna elettorale, Trump è sbottato di fronte all'insistenza di Acosta: "Tu sei un maleducato, un nemico del popolo, la Cnn dovrebbe vergognarsi di averti come corrispondente alla Casa Bianca". In un video diffuso dalla Casa Bianca per giustificare il ritiro dell'accredito sembrerebbe che Acosa allontani con un gesto violento la ragazza.

"È una totale mancanza di rispetto anche nei confronti dei colleghi del giornalista non consentire loro di fare domande", ha dichiarato la portavoce di Trump, Sarah Sanders. "Se lei lavora meglio, lavoro meglio anche io". "Lo staff della Casa Bianca non revoca accrediti sulla base di una personale irritazione, ma solo per minacce al presidente", ha spiegato la professoressa Martha Joynt Kumar, direttrice del White House Transition Project. "Lei si occupi di CNN".

Altre Notizie