Lunedi, 19 Novembre, 2018

Palazzine crollate a Marsiglia, anche una ragazza di Taranto tra i dispersi

Ticinonline - Marsiglia, nove persone disperse Marsiglia, crolla un palazzo: una giovane italiana tra i dispersi
Evangelisti Maggiorino | 09 Novembre, 2018, 15:10

Aveva 30 anni. Simona Carpignano, di Taranto, morta nel crollo dei palazzi di Marsiglia, lunedì.

Simona ha il sorriso che le illumina il viso, è alta, magra, con i capelli biondi, lunghi dreadlocks, perché ama il reggae. "A tale sentimento ci uniamo e siamo partecipi del profondo dolore che il vuoto lasciato da Simona ha lasciato e continuerà a lasciare". Giunto sul posto da ieri, il ministro ha spiegato che i soccorsi stanno intervenendo "nel modo più meticoloso possibile", nella speranza di trovare eventuali sopravvissuti. La cause del crollo, tuttavia, sono ancora da accertare.

Due settimane fa, secondo la testimonianza di un vicino di casa, Simona Carpignano aveva notato delle crepe nell'appartamento ed era intenzionata a trasferirsi presso la madre di un'amica. "Vorrei esprimere tutta la mia vicinanza alla famiglia di Simona Carpignano deceduta nel crollo di Marsiglia". La conferma è arrivata anche dal padre della ragazza. Sophie non ha notizie di Simona e neanche di altri vicini: Cissè, Fabien che abitava al terzo piano, Julien che viveva al secondo o di Marie, la vicina del quinto. La giovane aveva raggiunto a Marsiglia un suo caro amico che in quella città aveva trovato una occupazione. La ragazza era sin da adolescente un'appassionata di lingue e culture straniere, una passione che l'aveva condotta ad intraprendere uno studio universitario in questa direzione all'Università del Salento, dove si era laureata a pieni voti. I suoi amici hanno pubblicato su Facebook un appello a chiunque abbia sue notizie: "Aiutateci a ritrovarla". I genitori, residenti a Lama, si trovano nella città francese, oggi, dato che la giovane pugliese era data per scomparsa sin dall'altro ieri.

Altre Notizie