Martedì, 20 Novembre, 2018

Di Maio: Europa come Trump, più crescita

Cos'ha detto Di Maio al Financial Times Di Maio: “Manovra, sanzioni Ue? Non credo, ci sarà dialogo. Trump…”
Esposti Saturniano | 07 Novembre, 2018, 16:16

"Credo che nell'arco dei prossimi dieci anni anche l'Europa andrà in questa direzione: l'economia Usa sta crescendo al ritmo del 4% grazie alle politiche espansive di Trump, che tutti dicevano essere sbagliate". È stato un Luigi Di Maio a 360 gradi quello che ha parlato con il Financial Times in una lunga intervista.

Il vicepremier ha precisato che non cambieranno le regole che potranno provocare l'imposizione di una multa all'Italia, ma ha anche ammesso che si aspetta che, il modello italiano di fare ricorso a un aumento della spesa per sostenere l'economia, potrà guadagnare consenso tra i membri della Ue. "Non credo che arriveremo alle sanzioni dalla Commissione Europea". "Non scommettiamo sul fatto che l'Italia sia 'too big to fail': crediamo che possiamo ampiamente ridurre il debito pubblico con una manovra espansiva". La procedura sara' avviata ma ci sara' una fase di dialogo. La manovra, sostiene Di Maio, diventerà "una ricetta per tutti gli altri Paesi". Nonostante i punti di disaccordo con l'Amministrazione Usa su temi come l'ambiente, Di Maio ritiene che i Paesi sviluppati in futuro abbracceranno sempre di più l'approccio statunitense in materia di crescita. "Sta aumentando il deficit, riducendo le tasse e investendo nelle infrastrutture" ha aggiunto il leader pentastellato.

Le questioni più importanti restano il lavoro e la disoccupazione, non l'immigrazione: come, invece, pensa qualcuno.

Sulla posizione italiana nei confronti dell'Europa, Di Maio si è così espresso: "Ci faremo un tatuaggio per spiegare alla comunità finanziaria che non vogliamo lasciare l'Eurozona, quando gli investitori capiranno che non è vero, lo spread scenderà". Se oggi abbiamo sei milioni di poveri in Italia questo provoca una tensione che sfocia in tensioni con gli stranieri.

Altre Notizie