Venerdì, 23 Agosto, 2019

"Manita" del Napoli: battuto l'Empoli 5 a 1 (GALLERY)

ANSA  EPA									+CLICCA PER INGRANDIRE ANSA EPA +CLICCA PER INGRANDIRE
Cacciopini Corbiniano | 03 Novembre, 2018, 15:37

L'Empoli ha giocato bene, ha giocato meglio di noi, ma questa per me è la realtà. Per la squadra di Aurelio Andreazzoli nell'ultimo turno di campionato è arrivata un'altra sonora sconfitta: pesantissimo ed eccessivamente severo il 5-1 del San Paolo contro il Napoli di Carlo Ancelotti, che a fine gara si è voluto complimentare con la squadra avversaria per il gioco espresso. "Loro hanno avuto più controllo della partita e questo non va bene. Contro la Roma non abbiamo ottenuto il risultato che meritavamo, oggi siamo stati premiati maggiormente rispetto a quello che abbiamo fatto vedere".

"Il risultato ci premia oltremodo, fino al quarto gol abbiamo avuto molte difficoltà e loro hanno fatto meglio". Però, mi sono arrabbiato anche con lui, perché giocava esterno e io gli ho detto che, per fare gol, doveva giocare in mezzo - ha detto l'allenatore del Napoli a Sky Sport-. Mi piace, è equilibrata tutti mi danno garanzia e fiducia. Certo Milik e Mertens sono una bella coppia, difficile da lasciar fuori, ma poi vedremo. Champions o scudetto?

L'attaccante belga, grazie alla tripletta rifilata ieri sera all'Empoli tra le mura amiche, si posiziona così al sesto posto della classifica all-time dei marcatori azzurri, staccando da un lato il brasiliano Careca, per quanto riguarda i gol messi a segno nella massima serie italiana, e dall'altro Jose Altafini, considerando tutte le competizioni. "La squadra sta crescendo e dobbiamo approfittarne".

Altre Notizie