Martedì, 20 Novembre, 2018

Verstappen vince in Messico. Hamilton è campione del mondo. Ferrari sul podio

Formula 1, Hamilton conquista il quinto titolo. In Messico vince Verstappen davanti alle Ferrari F1, Hamilton è quarto in Messico, ma è campione del mondo per la quinta volta
Cacciopini Corbiniano | 31 Ottobre, 2018, 04:47

Un predestinato Lewis, un talento nato per vincere e coltivato da bambino dalla passione del papà che per anni lo ha accompagnato sulle piste di mezzo mondo. Vettel: "Deluso e vuoto". Un quinto titolo che lo porta al pari di un altro Campionissimo, Juan Manuel Fangio. Solo in partenza Seb è stato conservativo, ma poi dalla "ruotata" con Bottas non ha più temuto niente e nessuno. Non e' il momento di rispondere a questa domanda. Sono stato sorpreso di essere stato in cima alla classifica all'inizio della Q3, ma alla fine non è stato abbastanza per prendere la pole. Già, perché in quell'abbraccio di cinquanta secondi c'è l'essenza di una rivalità che ha costellato anche questo campionato, una sana diatriba tra due funamboli di questo sport che hanno rischiato, colpito e anche sbagliato. L'obiettivo, adesso, è inseguire il più grande di tutti, quel Michael Schumacher che ha chiuso la sua carriera con 7 campionati vinti e 91 vittorie. "Ora cerchiamo di prendere altri punti e di finire le prossime gare davanti alla Mercedes". Lewis Hamilton, 358 punti; 2. Ennesimo ritiro per il poleman Ricciardo. Ferrari sul podio: Vettel secondo e Raikkonen terzo.

Al 34° giro si scatena Vettel che supera con una magia Ricciardo per poi mettersi all'inseguimento di Hamilton e 'sverniciarlo' cinque giri piu' tardi sotto il boato del pubblico messicano. Quinta posizione per Bottas, sesta per Raikkonen. Nella gara svolta ieri sul circuito intitolato ai fratelli Rodriguez a Città del Messico, Lewis Hamilton ha conquistato il suo quinto titolo mondiale, eguagliando così il campione argentino. Una 'fiesta' alla quale non ha partecipato Vettel, sceso dal podio a testa bassa con tanti pensieri al termine di un Mondiale davvero intricato e altalenante. Dobbiamo insistere e buttarci tutto alle spalle. Queste le dichiarazioni di Kimi Raikkonen al termine del Gran Premio del Messico, diciannovesima tappa del Mondiale 2018 di Formula 1. Parlare con entusiasmo di un risultato al margine della zona punti è abbastanza imbarazzante per McLaren, un marchio storico plurititolato, ma tant'è. A poco è servito ai fini della gara, visto che si è ancora una volta ritrovato costretto alla resa con il motore in fumo.

"Il problema dovrebbe essere meno influente domani, il che significa che entrambi possiamo fare una buona gara". Ho cercato di tenere duro e portare la macchina al traguardo, sono grato di esserci riuscito. Dopo la gara Vettel va a congratularsi con l'avversario ma resta ancora aperto il mondiale costruttori che la Ferrari spera di ottenere. Ma innanzitutto voglio dire grazie a tutti i tifosi presenti, che rendono il GP del Messico speciale. È un titolo fantastico e sono molto felice per Lewis e per il team. Infine sulla stagione di Vettel:"Bisogna sempre stargli vicino e non lasciarlo da solo nei momenti di down".

Altre Notizie