Martedì, 20 Novembre, 2018

Cristiano Ronaldo: "Vi spiego perché ho scelto la Juventus"

Juve un nome nuovo per il centrocampo Fonte Getty Images
Cacciopini Corbiniano | 29 Ottobre, 2018, 21:59

Sono tanto sbalordite quanto arrabbiate: "è la prima volta che le vedo così".

Il fuoriclasse portoghese, autore fin qui in Serie A di 7 gol nelle prime 10 giornate, assicura che la sua "decisione di lasciare il Real non è stata presa sulla base della partenza dell'allenatore Zinedine Zidane", anche se si tratta di "uno di quei piccoli dettagli che hanno consolidato quello che io già pensavo della situazione del club".

"Non sono venuto alla Juve per i soldi, ma al Real Madrid non ero più considerato come prima". Sulle sue speranze di vincere per la 6/a volta il Pallone d'oro, Ronaldo dice di non farne "un'ossessione". So già, in cuor mio, che sono uno dei migliori giocatori della storia. Cristiano Ronaldo racconta la sua verità a "France Football" e rivela che il vero motivo dell'addio al Real Madrid risiede nella considerazione calante che sentiva sulla sua pelle in Spagna: "All'interno del club, in particolare da parte del presidente Florentino Perez, non mi consideravano più come all'inizio". I primi quattro o cinque anni avevo la sensazione di essere Cristiano Ronaldo, dopo di meno. Certo che voglio vincerlo questo Pallone d'Oro, sarebbe una bugia affermare il contrario. Penso di meritarlo anche quest'anno. Venire alla Juve è stata una buona scelta, riuscita. Ho una fidanzata, 4 figli, una famiglia che mi è molto vicina, oltre a una reputazione che è esemplare. Ronaldo, infine, ci ha tenuto a sottolineare che il suo trasferimento non è stato legato al denaro ("Se avessi voluto fare del mio trasferimento una questione di soldi, sarei andato in Cina, dove avrei guadagnato cinque volte quello che prendo qui o al Real") e sul Pallone d'Oro, che sarà assegnato il 3 dicembre, ha ammesso: "Sì, sogno di vincerlo per la sesta volta e superare Lionel Messi. Non ho percepito la totale volontà di tenermi con loro e dopo 9 anni era arrivato il momento di cambiare aria". Il peggio è per mia madre e le mie sorelle.

Altre Notizie