Martedì, 13 Novembre, 2018

Tempesta di neve in Nepal Muoiono almeno 9 alpinisti

Chiudi
   Apri Chiudi Apri
Evangelisti Maggiorino | 15 Ottobre, 2018, 18:54

Nuova tragedia, e ad essere interessato, questa volta, è il Nepal. Sempre in Nepal, sul monte Everest, a maggio persero la vita altre due persone, tra cui il campione giapponese Nobukazu Kuriki. I nove alpinisti colpiti erano sudcoreani che avevano posto il loro campo base in una zona comoda per potere raggiungere le più alte vette; in particole il capo spedizione Kim Chang-ho era uno dei pochi ad avere scalato ben 14 vette senza bombola. Secondo Wangchu Sherpa, direttore della Trekking Camp, le vittime sono cinque sudcoreani, tutti appartenenti alla Koreanway Gurja Himal Expedition 2018.

Una tempesta di neve in Nepal ha causato la morte di otto alpinisti (nove secondo alcune fonti). Il corpo del nono disperso, dato ormai per morto, non è stato ancora localizzato.

A causare la tragedia, scrive ancora l'Himalayan Times, è stata una valanga innescata dalla tempesta di neve che ha devastato e di fatto sepolto il campo base degli alpinisti, a 3.500 metri di quota. Nessuna speranza, però, di ritrovare in vita il nono componente della spedizione, che risultava inizialmente dispersa. "Tutto è sparito, tutte le tende sono state spazzate via, le condizioni erano troppo estreme per continuare la ricerca", ha dichiarato il pilota Siddartha Gurung. La terribile tempesta di neve avrebbe provocato una valanga, che ha investito in pieno, distruggendolo, il campo base. Un elicottero ha raggiunto il luogo ed è riuscito ad atterrare appena sopra il campo, ma non è stato in grado di recuperare nessuno dei corpi.

Altre Notizie