Martedì, 13 Novembre, 2018

Italia, Bonucci duro: "In un anno le cose sono peggiorate"

Bonucci attacco alla Figc ''Eravamo al punto zero non è cambiato nulla'' Leonardo Bonucci
Cacciopini Corbiniano | 15 Ottobre, 2018, 00:56

Restando in tema Nazionale, Bonucci ha parlato anche di Mancini ("Rispetto ad altri ct è meno ossessivo, ci dà più momenti di riposo, però chiede tanto alla squadra") e ha voluto augurare buona fortuna a Gian Piero Ventura, nuovo allenatore del Chievo: "Per lui è una cosa importante, potrà avere un'altra chance dopo la mancata qualificazione ai Mondiali".

Leonardo Bonucci, in conferenza stampa a Coverciano, si è soffermato anche sul momento del calcio italiano: "Noi abbiamo vissuto un punto zero un anno fa". Gli faccio il mio 'in bocca al lupo'. Dopo la Svezia c'è stato un gioco al massacro con il c.t., le colpe andavano divise. Noi giocatori siamo sempre stati a completa disposizione: "prima, durante e dopo Spagna-Italia". "Tutto il resto va chiesto a lui". Bernardeschi? Ha fatto una crescita impressionante lo scorso anno, sta continuando in questi mesi. Ha ampi margini di miglioramento. Per esempio la Viterbese, che a me sta particolarmente a cuore, non ha ancora giocato una partita! Ha 33 anni, 5 Palloni d'Oro e non molla di un centimetro: è da ammirare e ti stimola al massimo. Il difensore si è poi soffermato sul rischio retrocessione: "Quella di domenica sarà una partita di un certo valore, difficile da giocare e con l'obbligo di vincere: scendere in Lega B può compromettere delle situazioni come l'Europeo del 2020 e il prossimo Mondiale". Ma rimango fiducioso per il futuro. "Marcando a zona cerchiamo un po' di limitare questo problema, ma quando ai palla finisce a tutti questi 'nanetti' c'è da divertirsi".

Bonucci difende Ventura, Cristiano Ronaldo e l'Italia:

Italia, Leonardo Bonucci duro: "Anno zero?" Mi auguro che con un nuovo presidente federale si cominci a vedere qualcosa di buono perché lo merita l'Italia. Ci vuole chiarezza e una riforma limpida che migliori il calcio italiano. Che richieste farei? Regole ferree e certe. Non credo sia una cosa normale. "Il presidente dovrà fare una riforma importante, perché il calcio italiano ritrovi serenità, certezze e centri sportivi dove ci si possa allenare bene". La tradizione dice così, poi in quest'ultimo periodo sono girati molti attaccanti.

Altre Notizie