Venerdì, 19 Ottobre, 2018

Collisione tra mercantili al largo della Corsica

AP
					Le due navi coinvolte nella collisione AP Le due navi coinvolte nella collisione
Evangelisti Maggiorino | 11 Ottobre, 2018, 22:08

Le due navi, ora senza controllo, sono alla deriva, fortunatamente è escluso il rischio di affondamento.

LEGGI ANCHE Collisione nel Tirreno tra due mercantili.

Collisione tra due navi, un traghetto e un portacontainer, nella parte nord occidentale dell'Isola Corsa.

Sotto il coordinamento delle autorità francesi e in ottemperanza al piano d'intervento RAMOGEPOL, continuano le attività di monitoraggio dei mezzi aerei e navali della Guardia Costiera Italiana per conto del Ministero dell'Ambiente.

La fuoriuscita è stata causata dalla collisione tra la motonave tunisina Ulisse, che trasportava autocarri e automobili, e la nave portacontainer Cls Virginia, battente bandiera cipriota. Dalle cinque maccchie di carburante sversato in mare sono stati già recuperati 150 metri cubi di prodotto.

E' allarme inquinamento nelle acque francesi, a circa 14 miglia a nord-ovest di Capo Corso, la punta settentrionale della Corsica. La macchia ha infatti perso per evaporazione almeno metà della consistenza e un'altra percentuale è stata aspirata dagli skimmer dei battelli specializzati francesi ed italiani.

Collisioni tra navi a largo di Capraia: tre ipotesi sulle cause dell'incidente Una marea nera di 20 chilometri minaccia il santuario dei cetacei. A queste si aggiunge un aereo Atr42 della Guardia costiera.

"E' evidente che, come chiediamo da tempo, sia necessario normare in maniera più stringente i traffici marittimi in una porzione di mare così preziosa come il Santuario Pelagos". La Francia, che sta gestendo le operazioni di soccorso, ha chiesto anche all'Italia il supporto per fronteggiare l'inquinamento per del carburante che sarebbe fuoriuscito da una delle due navi.

Per fortuna al momento "si evidenzia una sostanziale stazionarietà del carburante presente in mare rispetto al punto di rilascio" assicura Giacomo Giampedrone, assessore all'Ambiente della Regione Liguria. L'incidente è avvenuto in acque della Corsica nord-occidentale tra un traghetto e una nave cargo che sono alla deriva. Le operazioni anti-inquinamento dureranno ancora diversi giorni.

Altre Notizie