Venerdì, 19 Ottobre, 2018

Scontrino, dal 2019 addio al cartaceo: arriva l'elettronico

Vecchio scontrino addio il nuovo sarà elettronico. Altre sorprese nel Dl fisco Manovra, la Pace fiscale, ecco rottamazione ter, si paga in 5 anni - Economia
Esposti Saturniano | 10 Ottobre, 2018, 13:30

Una tale norma è stata prevista dal nuovo decreto fiscale appartenente alla manovra che il governo sta facendo di tutto per applicare alla lettera. Le norme sono contenute in una bozza, che l'ANSA ha visionato, con alcuni articoli definiti ed altri solo abbozzati nel titolo: tra quest'ultimi anche la proroga del prestito Alitalia, il fondo per ristoro dei risparmiatori l'estensione dei gruppi Iva ai gruppi bancari. Il primo versamento è previsto per il 31 luglio 2019, poi due rate a luglio e novembre per 5 anni.

Ci sarà dunque la tanto sbandierata possibilità di fare pace con il fisco per le liti tributarie di ogni grado e giudizio. La novità, contenuta nella bozza, prevede che per i ruoli notificati fino al 30 settembre 2019 si possa pagare un importo pari al valore della controversia o, se l'Agenzia delle Entrate ha perso in primo o in secondo grado, un importo pari alla metà o ad un terzo della contestazione.

La normativa sugli scontrini elettronici è volta a completare il processo di certificazione fiscale avviato con l'introduzione dell'obbligo di fattura elettronica tramite l'introduzione dell'obbligo generalizzato di memorizzazione e trasmissione telematica dei corrispettivi. Il passaggio all'e-scontrino è contenuto nella bozza di decreto fiscale allegato alla manovra. La norma originaria doveva garantire 140 milioni di gettito nel 2019 146 nel 2019 e poi nel 2020. Si parte il primo luglio del prossimo anno quando l'obbligo riguarderà inizialmente i contribuenti con un volume d'affari superiore a 400 mila euro, ovvero circa 260mila soggetti, mentre dal primo gennaio 2020 l'obbligo si estenderà a tutti gli altri. Per prendere parte alla lotteria, occorrerà inserire, previa richiesta, il codice fiscale dell'acquirente con il quale poter di fatto partecipare all'estrazione dei premi dopo l'acquisto di beni o servizi. Nel testo della bozza c'è anche uno sconto fiscale del 50% del prezzo di acquisto o adattamento dei registratori di cassa telematici necessari per la e-fattura e per la nuova lotteria: il "bonus" sarà applicato direttamente dal venditore.

Altre Notizie