Venerdì, 19 Ottobre, 2018

Londra, un quadro di Banksy si autodistrugge dopo essere stato venduto

Un’opera di Banksy quotata 1 milione di sterline si autodistrugge dopo l’asta La storia del quadro di Banksy che si è auto-distrutto dopo la vendita all'asta
Deangelis Cassiopea | 10 Ottobre, 2018, 01:39

Si tratta di una sua opera d'arte che dopo circa un'ora da quando è stata venduta all'asta da Sotheby's a Londra per la ragguardevole cifra di 1 milione di sterline si è letteralmente autodistrutta. Mentre il quadro viene fatto a striscioline da un marchingegno nascosto nella cornice, molti dei presenti filmano la scena con il cellulare. La casa d'asta sostiene di essere stata all'oscuro, l'artista, dopo aver diffuso su Instagram un video della sua ultima provocazione, è scomparso, non si sa chi siano il venditore ne' il nuovo acquirente. E dato che il video ripropone anche l'esatto momento in cui il meccanismo si aziona triturando il dipinto, si può avanzare l'ipotesi tutt'altro che remota che tra loro ci fosse anche lo stesso Banksy.

Il quadro era stato autenticato da Pest Control, l'organizzazione che agisce per conto di Banksy.

"Anche l'urgenza di distruggere è un'urgenza creativa".

Il proprietario di una delle 600 copie originali dell'opera di Banksy "Girl with a Balloon" e pagata 40.000 sterline, ha preso un taglierino e l'ha sminuzzata, da solo, a casa. Era stato acquistato dal venditore direttamente dall'artista nel 2006. Un elemento che ha alimentato altri dubbi. Aveva firma e dedica sul retro e "cornice fatta dall'artista". Sta comunque di fatto che non s'era mai visto qualcosa del genere prima d'ora: "siamo stati. banksyzzati", ha dichiarato Alex Branczik, senior director dell'arte contemporanea di Sotheby's.

Certo è che Banksy da anni sta mettendo alla prova il rapporto tra fama, arte e mercato. Fu venduto online, con i proventi destinati a senzatetto e malati di Aids, per 615'000 dollari (611'100 franchi).

Altre Notizie