Venerdì, 19 Ottobre, 2018

Paratici: "Marotta all'Inter? Non mi sorprenderei, è un grande dirigente"

JUVENTUS, Febbre per CR7 in Friuli: tifosi all'hotel Juventus, Paratici: "Cristiano Ronaldo un professionista ineccepibile"
Cacciopini Corbiniano | 09 Ottobre, 2018, 09:36

In occasione del Premio 'Manlio Scopigno', il direttore sportivo della Juventus Fabio Paratici - interpellato dai cronisti presenti circa un eventuale approdo di Beppe Marotta alla corte interista - ha così risposto: "Non mi sorprenderei di vedere Marotta con l'Inter, è un grande dirigente, assieme a Galliani uno dei più grandi degli ultimi 15 anni. Spero che sia felice, anche in un altro club italiano". Fame di vittorie confermata anche da Federico Bernardeschi, entrato a partita in corso ma bravo a mettersi subito in evidenza: "We just can't get enough - non ne abbiamo mai abbastanza" il pensiero del centrocampista toscano, esploso definitivamente quest'anno in bianconero. Condivido questo premio con tutti quelli che lavorano con me e lo dedico al dott. "Non li abbiamo mai trattati". "Ho avuto la fortuna di lavorare per nove stagioni alla Juve, con risultati importantissimi - le parole di Paratici -". Sono innamorato di questa società, mi trovo molto bene qui e non ho nessun motivo per cambiare.

Poi qualche battuta sul caso Ronaldo e l'accusa di stupro a suo carico. "E' molto impegnato nel sociale - ha aggiunto il dirigente bianconero - Gli diamo tutto il nostro supporto e abbiamo una grandissima considerazione di lui". "Cercheremo di fare meglio - ha detto ancora -, cioè vincere, ma non dipende soltanto dalla nostra programmazione".

Altre Notizie