Lunedi, 10 Dicembre, 2018

L'ultima genialata di Banksy: l'opera che si autodistrugge

Banksy opera 1 milione di sterline Un’opera di Banksy quotata 1 milione di sterline si autodistrugge dopo l’asta
Deangelis Cassiopea | 07 Ottobre, 2018, 15:37

Banksy cita Picasso per raccontare in un video il meccanismo dietro l'autodistruzione dell'opera 'Bambina con il palloncino', avvenuta subito dopo essere stata venduta per un milione di sterline all'asta da Sotheby's.

Poco dopo che il martelletto ha sancito la transazione, la tela si è improvvisamente sfilata dalla cornice ed è passata attraverso un trituratore installato nel telaio.

A far propendere per questa ipotesi è anche il fatto che, sulla sua pagina Instagram, Bansky ha condiviso una foto del dipinto con il commento: "Vai, vai...andato". Il quadro era stimato tra le 200 e le 300 mila sterline (230-340mila euro), ma è stato infine aggiudicato da un'offerta telefonica di 860mila sterline, che con tutti i bonus alla fine ammontava a 1.042.000 sterline (1,18 milioni di euro). Un meccanismo interno al quadro, evidentemente ideato e messo a punto dallo stesso artista, ha iniziato a tagliare in striscioline il dipinto mentre nella sala in cui era esposto iniziava a suonare un allarme. Aveva firma e dedica sul retro e "cornice fatta dall'artista".

L'opera era stata acquistata dalla casa d'aste direttamente dal suo creatore nel 2006.

"Sembra che siamo appena stati Banksyzzati", ha detto Alex Branczik, senior director di Sotheby e capo della divisione arte contemporanea in Europa. "Non ci è mai capitato in passato che un quadro si distruggesse spontaneamente dopo aver raggiunto una cifra da record per l'artista". La sua vera identità al momento è ancora ignota: si tratta indubbiamente di un personaggio anticonformista [VIDEO], che si è sempre opposto alla commercializzazione delle sue opere. Con ogni probabilità è nato a Bristol, nel Regno Unito, dove nei primi anni Novanta apparvero i suoi primi graffiti.

Altre Notizie