Lunedi, 24 Giugno, 2019

Arrivabene: "La Ferrari sempre regolare. Ma le fughe di notizie..."

Maurizio Arrivabene Maurizio Arrivabene
Cacciopini Corbiniano | 07 Ottobre, 2018, 10:54

La tesi viene seccamente respinta dagli uomini di Maranello: "Il progetto della nostra batteria è piuttosto complesso, sono state fatte verifiche in passato, prima e durante la stagione, e di comune accordo con la Fia sono stati aggiunti sensori per andare ancora più incontro alle esigenze, dopo che qualcuno aveva fatto delle illazioni e quindi per fare controlli ulteriori".

Una vera e propria giornataccia per la Ferrari che ha fallito le qualifiche del GP del Giappone 2018, 17^ tappa del Mondiale F1. Una decisione senza senso quella del muretto che costa carissimo: mentre Raikkonen è riuscito a limitare i danni, lo stesso non è riuscito a fare Vettel che scatterà in nona posizione, lontanissimo dal leader del mondiale Hamilton in pole position.

Maurizio Arrivabene, direttore della Ferrari, parla della possibile conferma nel CDA della Juventus, orfano, come ormai noto, di Beppe Marotta. Non è questione di essere eroi o idioti, a volte devi saper cogliere l'occasione quando si presenta.

Arrivabene: "È inaccettabile compiere scelte del genere".

Un errore grossolano, certamente, ma che a grande sorpresa ha fatto letteralmente sbottare in diretta televisiva il Team Manager della Ferrari, Maurizio Arrivabene, che con parole anche troppo severe ha puntato il dito contro quella che potremmo definire come lo staff tecnico-strategico del Cavallino Rampante: "Quanto è accaduto oggi è inaccettabile". Questo non ci ha fatto perdere in performance. Oggi abbiamo una tecnologia che consente di vedere certe situazioni. Invece di concentrarsi sul computer basterebbe guardar anche cosa fanno gli altri e questo si impara solo con l'esperienza. Una figuraccia che potrebbe fare saltare qualche testa, ma il team principal puntualizza: "A caldo non si prendono decisioni, se e sottolineo se, i conti li faremo a fine stagione".

Altre Notizie