Sabato, 24 Ottobre, 2020

Pensione 2019 quota 100: quando entra in vigore? L’annuncio ufficiale

Pensioni ultime notizie Quota 100 e reddito di cittadinanza lite Lega-M5S Pensione 2019 quota 100: quando entra in vigore? L’annuncio ufficiale
Esposti Saturniano | 06 Ottobre, 2018, 15:53

In realtà i decreti attuativi ci sono, il motivo per cui al patronato le hanno detto che non si può presentare la domanda riguarda probabilmente i moduli. Dal 1° gennaio 2019, quindi, l'età attualmente fissata per la pensione di vecchiaia salirà ulteriormente toccando quota 67 anni (71 per l'opzione contributiva); per accedere alla pensione anticipata, invece, bisognerà avere 43 anni e 3 mesi di contributi per gli uomini e 42 anni e 3 mesi per le donne.

La pensione con quota 100, in base a quanto reso noto dal sottosegretario al Lavoro, sarà calcolata come qualsiasi altro trattamento pensionistico, senza penalizzazioni e senza il ricalcolo misto o il ricalcolo integralmente contributivo.

Più probabile, infatti, che per limitare la spesa il Governo decida di non prevedere alcuna riduzione sull'assegno previdenziale ma allo stesso tempo introduca un minimo di età fissato a 62 anni e un minimo contributivo - fisso - di 38 anni.

La Quota 100 così dovrebbe costare circa 8,5 miliardi di euro, una cifra persino superiore a quella che verrà stanziata con la Legge di Bilancio. Secondo quanto riportato da il sito del Secolo d'Italia: "si profila però l'ipotesi che la riforma delle pensioni possa avvenire in due tranche".

Alessandra Severini Niente tagli alla sanità, confermati reddito di cittadinanza, flat tax e riforma della Fornero.

"Occhio, poi, alla propaganda sulle pensioni d'oro, perché tagliandole si possono imporre dei sacrifici anche a chi prende meno di 4.500 euro, arrivando cioè a toccare anche chi prende pensioni molto più basse", fa notare infine. L'uscita anticipata dal mondo del lavoro sarà a partire dai 62 anni di età purchè si siano maturati 38 anni di contributi, e nel conteggio dovrebbero contare anche i figurativi senza restrizioni. Per il comparto scolastico, inoltre, occorre ripensare a ulteriori finestre pensionistiche, oltre alla possibilità dopo 30 anni di insegnamento di poter svolgere altre funzioni rispetto alla didattica frontale: "la professione è ad alto rischio burnout".

PENSIONI - Quota 100 con 62 anni e 38 contributi, svolta insegnanti - Per la scuola si profila un turn over storico. Per i disoccupati di lunga durata è possibile anticipare l'età pensionistica di 10 anni. Grazie a questa introduzione si è stimato che saranno circa 500 mila i lavoratori che potranno andare anticipatamente in pensione già a partire dal prossimo anno. Quota 100 è solo il primo passo...

Il governo, si legge, studierà un'ipotesi in cui maggiori proventi generati dalla razionalizzazione delle concessioni potrebbero afferire al Fondo di Ammortamento del Debito Pubblico, unitamente ai proventi delle dismissioni immobiliari e delle alienazioni di quote di società partecipate.

Altre Notizie